RISCHIO IDROGEOLOGICO, DISTACCO MASSI COSTONE RIONE CASALE: RICHIESTE RISORSE PER MESSA IN SICUREZZA.CAMPAGNE INONDATE: INCONTRO CON IMPRENDITORI AGRICOLI

Il Comune di Ginosa ha richiesto al Servizio Regionale della Protezione Civile le risorse per l’immediata messa in sicurezza del tratto prospiciente il rione Casale dove l’1 dicembre è avvenuto il distacco dei massi a causa delle abbondanti piogge dei giorni scorsi. Le operazioni necessarie comprendono “Sistemazione aree antistanti grotte’’ e “consolidamento delle cavità parte esterna’’, nonchè ulteriori interventi di messa in sicurezza di “Intasamento cavità parte interna’’.
Il Sindaco Vito Parisi ha emanato nei giorni scorsi un’ordinanza di sgombero dalle rispettive abitazioni di tre nuclei famigliari residenti nell’area interessata dal crollo (Via Secondo Casale) nella parte superiore della gravina, nei pressi del ponte di San Leonardo. Tutti hanno già trovato sistemazione temporanea presso strutture idonee individuate o altre case.
Nuovo sopralluogo ieri mattina da parte dell’Ufficio Lavori Pubblici del Comune di Ginosa e professionisti dello studio geologico e geotecnico “Società di Ingegneria Geo Tecnologie S.r.l.’’ a cui è stato dato l’incarico di eseguire le necessarie indagini geognostiche. Presenti anche il Primo Cittadino, gli Assessori Nunzio Ricciardi ed Emiliana Bitetti e il Consigliere Regionale Marco Galante. Parisi si è poi recato a Bari presso gli uffici della Protezione Civile.
Inoltre, la Polizia Locale sta già pensando di predisporre la cartellonistica adeguata per deviare il traffico dei mezzi pesanti alla circonvallazione Nord. 
<<Abbiamo chiesto le risorse per l’immediata messa in sicurezza dell’area e procederemo con la massima celerità con gli accertamenti del caso – ha sottolineato Parisi – conosciamo la vulnerabilità di Ginosa dal punto di vista del rischio idrogeologico e con continui studi e progetti ad hoc stiamo proseguendo con l’opera di mitigazione. Assieme agli uffici comunali competenti, la Polizia Locale, i Carabinieri e i Vigili del Fuoco, che ringrazio tutti, siamo intervenuti nell’immediatezza già nella serata dell’1 dicembre e continueremo a vigilare su questa e altre situazioni che possono minare l’incolumità dei cittadini>>.
In data odierna, il Sindaco Parisi, l’ing. Gianni Merlino del Consorzio di Bonifica, l’assessore Nunzio Ricciardi, il Consigliere con delega all’Agricoltura Giorgio Acquasanta e il Consigliere Regionale Marco Galante hanno incontrato una rappresentanza di imprenditori del settore agricolo e proprietari terrieri per redarre e trasmettere una nota al Consorzio di Bonifica Stornara e Tara alla luce dei danni subiti a causa delle forti precipitazioni che hanno interessato l’agro ginosino lo scorso weekend. Nella missiva è stata chiesta la convocazione di un tavolo tecnico immediato che coinvolga la Regione Puglia, gli enti e le autorità interessate. 

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*