CONFIMEA BASILICATA INCONTRA L’ONOREVOLE CASINO

Nella sede della Confimea Imprese Basilicata a Matera si è tenuto un incontro tra i vertici dell’Associazione datoriale e il deputato Michele Casino di Forza Italia. Lo si legge in una nota diffusa dall’Associazione che riprende i temi oggetto dell’incontro tra il parlamentare lucano di Forza Italia e la Confimea Basilicata rappresentata dal Presidente Silvio Grassi, dai Vice Presidenti Nicola Pessolano e Mario Muraglia e dal Direttore Luigi D’Amico. Durante il confronto il Presidente Silvio Grassi ha manifestato tutta la sua preoccupazione per il forte rischio di chiusura di migliaia di piccole e medie imprese in Basilicata che rappresentano l’ossatura portante della economia regionale, oltre che una crisi irreversibile del modello di sviluppo italiano. A causa delle conseguenze del lockdown per arginare la pandemia da Covid-19, hanno sottolineato i vertici di Confimea Basilicata, potrebbero sparire il doppio delle microimprese che hanno chiuso nell’ultimo biennio, con gravi ricadute sulla crescita economica, sociale, produttiva ed occupazionale lucana. Per evitare la moria di piccole imprese bisogna intervenire agendo su quello che non ha funzionato e cioè più chiarezza nei testi normativi, più tempestività nei chiarimenti sulle prassi amministrative, molti meno adempimenti che allungano oltremodo i tempi di effettivo intervento, una migliore distribuzione delle risorse pubbliche tra i beneficiari, una accelerata sui tempi necessari per l’effettiva erogazione degli aiuti economici ed un maggior e più consistente stanziamento economico verso le famiglie e le imprese. L’On. Michele Casino ha sottolineato come in effetti sia giustificabile la preoccupazione manifestata dalla Confimea Basilicata ed ha garantito tutto il suo personale impegno e del suo partito con il coinvolgimento del Senatore Giuseppe Moles e della Regione Basilicata, affinché le imprese lucane siano sostenute con interventi più mirati e più consistenti in questa delicatissima fase in cui si rischia di veder compromesso una già lenta e faticosissima fase di crescita economica e produttiva. Le imprese, hanno ribadito congiuntamente, non hanno bisogno di essere meramente ristorate, ma necessitano di interventi lungimiranti e consistenti che aiutino concretamente le imprese, purtroppo fortemente vessate dalle ondate del virus, dalle restrizioni e dalla burocrazia che non funziona.

Wall Group

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*