Ebab (Ente Bilaterale per l’Artigianato Basilicata) per il sostegno al reddito di lavoratori e liberi professionisti artigiani

“Il decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, assunto di concerto con il MEF con il quale sono trasferiti al Fondo di Solidarieta’  Bilaterale dell’Artigianato (FSBA) poco più di 448 milioni di euro, cosi’ come previsto dai provvedimenti varati dal Governo per fronteggiare l’emergenza COVID-19, consentirà di rafforzare l’azione dispiegata dall’Ebab (Ente Bilaterale per l’Artigianato Basilicata) per il sostegno al reddito di lavoratori e liberi professionisti artigiani, duramente colpiti dagli effetti della pandemia”. E’ il commento della presidente Ebab Rosa Gentile (in rappresentanza delle confederazioni di artigiani) e del vicepresidente Enzo Iacovino (in rappresentanza dei sindacati).

L’Ente riferisce che secondo i dati Inps da gennaio ad ottobre sono state autorizzate in Basilicata oltre 4,9 milioni di ore di cassa integrazione relative a tutti i Fondi di Solidarietà compreso quello Artigianato, facendo notevolmente schizzare l’incremento rispetto a gennaio-ottobre 2019 quando le ore autorizzate erano appena meno di 45 mila.

L’Ebab nella prima settimana di ottobre ha avviato le operazioni per l’erogazione a 2.921 lavoratori dipendenti di imprese artigiane del sostegno al reddito per un totale di 1.666.161,79 euro, relativo al mese di maggio e a 1.364 lavoratori per un totale di 758.128,90 euro, relativo al mese di giugno. Il totale assegnato alla Basilicata è di 2.424.290,69 euro . Le iniziative compiute in questi mesi, in sinergia con i vertici dell’Ente nazionale bilaterale, in particolare nei confronti del Ministero, hanno consentito finalmente di raggiungere il risultato. Per migliaia di lavoratori e per i titolari di imprese artigiane – affermano Gentile e Iacovino – è il riconoscimento dovuto per il lungo periodo di lockdown.

L’Ebab (Ente Bilaterale per l’Artigianato Basilicata) ricorda che ha aderito al San.Arti. che è il Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa per i lavoratori dell’artigianato. Soci Fondatori del Fondo sono le organizzazioni imprenditoriali dell’artigianato – Confartigianato Imprese, CNA, Casartigiani, C.L.A.A.I., le organizzazioni sindacali confederali dei lavoratori CGIL, CISL e UIL.

A breve sarà aperto presso la sede di Potenza lo Sportello regionale San.Arti. Lo scopo del Fondo è fornire ai propri iscritti e agli aventi diritto, assistenza integrativa sanitaria e socio-sanitaria, secondo quanto prescritto dal Regolamento.  L’assistenza sanitaria integrativa per il mondo dell’Artigianato. Finalmente anche i dipendenti, i titolari, i soci ed i collaboratori delle imprese artigiane lucane ed i loro familiari hanno un Fondo di assistenza che li può aiutare nei momenti di difficoltà.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*