Pisticci: l’ex assessore De Angelis risponde al commissario FDI Di Benedetto

Non voglio entrare nel merito delle considerazioni fatte dal Dr. Di Benedetto riguardanti la mia persona. Credo di aver esercitato il ruolo di assessore secondo i miei principi morali, seguendo un progetto condiviso con la maggioranza. Alle accuse personali fatte, non rispondo. A seguito delle mie dimissioni, ho ricevuto così tanti attestati di stima che mi ripagano e mi fanno guardare con sorriso a quanto dichiarato dal “Commissario Cittadino di Fratelli d’Italia”. Attestati di stima che, ci tengo a sottolineare, sono arrivati dai consiglieri di minoranza, che ringrazio pubblicamente, così come anche da esponenti politici che non sono presenti in Consiglio Comunale e che, comunque, non sono politicamente vicini all’Amministrazione Comunale. Sui vari marciapiedi fatti sistemare presso le abitazioni dei “congiunti”, vorrei sottolineare che è stato condiviso con la maggioranza il progetto di rifare i marciapiedi a Tinchi, tanto è vero che a tutt’oggi i lavori stanno proseguendo. Auspico che il futuro sindaco di Pisticci, magari senza gradi di parentela vari, possa continuare questa azione, nel pieno rispetto dei sacrosanti diritti dei cittadini residenti nella frazione di Tinchi. In conclusione, faccio una raccomandazione al nuovo presidente dell’ASD Sporting Pisticci: non faccia come tutti quei capi ultras che, piuttosto che incitare la propria squadra, è solo capace di urlare contro l’arbitro e gli avversari. E’ finito il tempo di denigrare a tutti i costi tutto e tutti. In questo modo si può vincere una partita, ma non il campionato

Per completezza, allego la mia lettera di dimissioni inviata al protocollo del Comune di Pisticci.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*