ANNIVERSARIO ALLUVIONE 7-8 OTTOBRE 2013: GINOSA NON DIMENTICA

Rossella, entrambi i Giuseppe, Chiara: Ginosa non dimentica i nomi delle quattro giovanissime vite che furono spezzate tra il 7 e 8 ottobre 2013, quando un violento nubifragio e la conseguente alluvione devastarono il nostro territorio.
Da allora, l’approccio tra cittadino e clima non è stato più uguale: si è sviluppato un senso di impotenza dinanzi a eventi naturali improvvisi. Allo stesso tempo, tuttavia, questo timore si è trasformato in forza per reagire e risollevarsi.
Ginosa ha conosciuto a caro prezzo e sulla sua pelle il rischio idrogeologico, che ha significato la scomparsa di quattro vite umane. Ed è per questo che la sua mitigazione è stato uno dei punti fondamentali su cui l’Amministrazione si è focalizzata negli ultimi anni.
Il primo obiettivo è stato “Conoscere per fronteggiare’’.Nel 2017 ci si è dotati del primo studio idrogeologico e geologico, per poi trasmettere nel 2018 dodici progetti relativi a interventi per contrastare il dissesto idrogeologico a Ginosa e Marina di Ginosa inseriti nella piattaforma ReNDiS ISPRA (Repertorio Nazionale degli interventi per la Difesa del Suolo).
Due tra questi sono stati già finanziati: Via Matrice (3 milioni di euro per ulteriori interventi di consolidamento e messa in sicurezza) e Marina di Ginosa (11 milioni di euro per la realizzazione di un rilevato arginale tra la parte originaria dell’alveo del fiume Bradano e il torrente Galaso, realizzazione di una cassa di espansione e adeguamenti in quota degli argini esistenti su diversi collettori). In merito al Torrente Gravinella, soggetto a interventi di pulizia periodici, il Consiglio di Stato si è espresso sul ricorso fatto al TAR e ora si potrà procedere con la progettazione esecutiva per i lavori di messa in sicurezza di quel tratto e non solo.
Gli interventi e gli studi sulla mitigazione del rischio idrogeologico proseguono affinchè l’uomo non soccomba dinanzi ai cambiamenti climatici, sempre più evidenti in tutta Italia. Siamo chiamati a farlo, è un nostro dovere, affinchè ciò che è accaduto non si verifichi mai più.
In questo triste anniversario, il mio pensiero va a Rossella, a entrambi i Giuseppe, a Chiara e alle rispettive famiglie, a cui va il mio abbraccio.


Il Sindaco di Ginosa

Vito Parisi

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*