MEGA-EOLICO TRA VIETRI DI POTENZA E SAVOIA DI LUCANIA E OPERE CONNESSE RICADENTI NEI TERRITORI DI TITO E PICERNO

Il sindaco di Vietri di Potenza, avv. Christian Giordano: “Aiutateci a
difendere il nostro territorio”

La questione mega eolico (15 aerogeneratori da 2MW) che riguarda i
comuni di Vietri di Potenza, Savoia di Lucania, Picerno e Tito è
purtroppo ancora “aperta”. Se da un lato puntiamo alla valorizzazione
delle nostre risorse ambientali, come il Vallone del Tuorno (Area SIC),
dall’altro non possiamo assolutamente permettere che nei pressi delle
medesime aree (o addirittura all’interno delle stesse), vengano
installate delle enormi pale eoliche, capaci di devastarle. La società
proponente dopo aver ottenuto, nel 2014 e 2015, i giudizi favorevoli di
compatibilità ambientale, proponeva, dapprima (2018), una variante (a
cui anche il nostro Comune si è opposto producendo specifiche
osservazioni) e successivamente (2019) richiedeva alla Regione
Basilicata una proroga delle precedenti autorizzazioni. Con sentenza n.
217/2020 il Tar Basilicata ha accolto il ricorso della società
proponente ordinando alla Giunta Regionale (non costituitasi in
giudizio) di esprimersi entro il 31.12.2020 in ordine alla istanza di
proroga della Valutazione di Impatto Ambientale. Fin dal nostro
insediamento (2017) abbiamo ribadito la nostra contrarietà a tale
impianto e lo abbiamo dimostrato con atti specifici: una eventuale
proroga sarebbe evidentemente devastante a livello ambientale oltre che,
riteniamo, giuridicamente illegittima. Andremo avanti e continueremo a
difendere il nostro territorio al fine di scongiurare un vero e proprio
“scempio ambientale”.È giunto il momento di provare ad incidere in
maniera puntuale: provvederemo a richiedere il supporto di tutti gli
enti coinvolti e di tutti coloro che, da sempre, si impegnano per la
difesa e la tutela dei nostri territori.

Il sindaco di Vietri di Potenza
Avv. Christian Giordano

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*