NUOVE NOMINE DEL VESCOVO CAIAZZO: INTERESSANTI NOVITA’

Come precedentemente annunciato, nella giornata di lunedi 7 settembre l’Arcivescovo  Monsignor Giuseppe Antonio Caiazzo, ha reso noto le nuove nomine nell’ambito della diocesi Matera Irsina. Un novità assoluta riguarda  don Michele Leone che dopo diversi anni lascia la parrocchia di Sant’Antonio della nostra città, per assumere la responsabilità della parrocchia Sant’Agnese di Matera dove sarà collaborato da don Ennio Tardioli  e dal neo diacono  pisticcese Fabio Vena che assumerà anche la carica di Vicario Parrocchiale. Don Leone sarà anche parroco del SS. Crocifisso di Matera. E’ importante sottolineare però,  quello che può definirsi anche un  incarico di  notevole importanza  e prestigio per lo stesso  don Michele Leone, nominato infatti, Vicario Episcopale per l’Amministrazione  dei beni della Chiesa di Matera Irsina. Per quel che concerne le altre nomine, la  parrocchia di Sant’Antonio di  Pisticci  verrà affidata al nuovo parroco del posto, don Mattia Albano, mentre  la parrocchia  di San Giovanni Bosco di Marconia – dopo una  lunghissima fattiva ma anche straordinaria gestione spirituale, da parte dei Padri Maristi, destinati  ad altra sede –  è stata affidata  a Monsignor Filippo Lombardi  che sarà collaborato, come vicario parrocchiale, dal prossimo ( 12 settembre) Diacono di Scanzano, Alberto Delli Veneri. Lo stesso  Monsignor Lombardi,  sarà anche parroco dell’ altra parrocchia di Marconia, la Stella Maris.L’attuale  parroco di   Craco Peschiera, il nostro compaesano don Antonio Lopatriello,  è stato nominato parroco  di Madonna del Carmine di Tinchi, finora guidata dal padre marista don Lorenzo Marcucci, destinato ad altra sede.  Un altro giovane sacerdote pisticcese invece, è stato nominato parroco di San Giovanni Battista di Ferrandina. Si tratta di don Leonardo Sisto che finora ha ricoperto incarichi in Curia.  Ma non finisce qui, perché un altro pisticcese,  il padre  Giuseppe Castronuovo, sarà il  parroco del Santuario della Palomba di Matera e  don  Antonio Lopatriello è stato chiamato  ad assumere  l’incarico di Cappellano  presso la Struttura REMS di Tinchi. Secondo quanto inoltre annunciato  dallo stesso Arcivescovo, entro la fine di questo mese di settembre e l’inizio di ottobre, altre nomine potrebbero  essere rese note. A tutti i nuovi  parroci e collaboratori, con la benedizione del  Signore e di Monsignor  Caiazzo,  l’augurio di buon lavoro  dei fedeli  della nostra città.

MICHELE SELVAGGI

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*