PISTICCI: I 100 ANNI DI NONNO ROCCO BELLINI

PISTICCI. Nei giorni scorsi ( noi lo abbiamo appreso con ritardo), festeggiati i primi 100 anni di nonno Rocco Bellini che era nato il 23 agosto del 1920. Una cerimonia intima celebrata nella sua casa di via Regina Elena, inn piano centro cittadino, dove vive da diversi anni, (sua moglie Angela Stella Lo Franco è morta nel 2003, circondato dalla presenza e dell’affetto dei suoi cari più stretti come il figlio Michele, la nuora Enza Viggiani, docente dell’Istituto Alberghiero, le nipoti Angela, professionista ricercatrice a Parigi e Marisa, professionista biologa a Milano. Il taglio di una grande torta bianca con la scritta al centro “Auguri nonno 100” ha onorato come si deve il suo “speciale” compleanno. L’arzillo vecchietto, nonostante qualche malanno tipico della età, è persona fisicamente e socialmente presente. Educato, sempre gentile e gioviale è sempre pronto a rievocare antichi eventi della sua vita ormai ultra secolare, mantenendo intatta la capacità di imprimere su di essa altri ricordi. Nonno Rocco, primo di due figli (il fratello Domenico, noto amministratore comunale per parecchi decenni nelle diverse amministrazioni cittadine, è morto solo pochi anni fa), fin da giovane, si dedica all’artigianato diventando falegname e in particolare abile costruttore di mobili per la casa, lavorando fino a qualche decennio fa nella sua bottega di via Cadorna, dove anche diversi discepoli apprendisti, hanno imparato quel particolare mestiere. Sin da ragazzo ha sempre coltivato la passione per la musica, cosa che gli ha dato diverse soddisfazioni come quello del !° Premio Provinciale per “Mandolino e Violino” nei primi anni 40, che si aggiunse a quello provinciale per un concorso di Intagliatore, sempre in quei anni, che gli permise di vincere la cospicua somma di 700 lire. Col suo amico Giuseppe Camardo, scomparso qualche anno fa, come era d’uso in quei tempi, a richiesta suonava serenate, la sera prima della celebrazione del matrimonio, sotto balconi e finestre dell’amata. Nonno Rocco, da diversi anni era socio del circolo anziani di piazza Umberto I°, che frequentava con assiduità. Alle felicitazioni della cittadinanza, anche le nostre e quelle delle nostre emittenti.

MICHELE SELVAGGI

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*