Lavello (PZ): Sorvegliato Speciale di P.S. in trasferta. Arrestato dai Carabinieri.

I Carabinieri della Stazione di Lavello (PZ) hanno arrestato in flagranza di reato un 41enne della provincia di Barletta-Andria-Trani, responsabile dei reati di violazione degli obblighi inerenti la misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza, cui è sottoposto, e falsa attestazione o dichiarazione a un pubblico ufficiale sulla identità o su qualità personali proprie. 

In particolare, i militari, nella serata di ieri, in località “Posticchia”, durante un servizio di controllo del territorio, hanno fermato l’uomo che, sebbene sottoposto alla predetta misura, con obbligo di soggiorno nel comune di Canosa di Puglia (BT), sprovvisto del titolo di guida, si aggirava in quella zona, conducendo un’autovettura.

Il soggetto, nella circostanza, evidentemente nel tentativo di evitare di farsi scoprire per la violazione commessa, prima ha dichiarato ai Carabinieri di avere dimenticato la patente di guida presso la sua abitazione, poi ha fornito false generalità.

Proposito che non è andato a buon fine, poiché durante la perquisizione veicolare che ne è conseguita, gli operanti hanno rinvenuto all’interno dell’auto la carta d’identità attestante la vera identità dell’uomo.

Le successive verifiche hanno fatto pertanto emergere come questi fosse gravato dagli obblighi inerenti l’anzidetta misura.

Al termine degli accertamenti, il 41enne è stato arrestato.

L’episodio evidenzia l’importanza dell’azione di controllo sul territorio condotta dai Carabinieri del Comando Provinciale di Potenza nell’arco delle 24 ore, soprattutto nelle zone di confine con le regioni limitrofe, di modo da poter intercettare gli eventuali spostamenti di soggetti destinatari di provvedimenti restrittivi o di misure di prevenzione, come nel caso descritto, così che le prescrizioni che ne conseguono, imposti dalle rispettive Autorità, vengano osservati.     

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*