5 giugno 2019 – 5 giugno 2020: si è concluso il 5 giugno l’anno del Bicentenario della nascita del Pittore Lucano Vincenzo Marinelli.

Vincenzo Marinelli, il Bicentenario

logo marinelli (1).jpg

Si è concluso il 5 giugno l’anno del Bicentenario della nascita del Pittore Lucano Vincenzo Marinelli. L’Associazione Culturale Vincenzo Marinelli e la Sua città natale, San Martino d’Agri, hanno voluto celebrarlo con un anno ricco di eventi e mostre. 

Il 6 Luglio 2019 a San Martino d’Agri, presso la sede dell’Associazione Culturale Vincenzo Marinelli, è stato presentato il programma di eventi e mostre che si sono snodati lungo un anno, attraversando diversi punti della nostra regione. Protagoniste della cerimonia d’apertura sono state la Prof.ssa Isabella Valente, dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, e la Dott.ssa Palmarosa Fuccella, del Centro Annali Nino Calice, le quali ci hanno raccontato aneddoti legati alla vita del pittore nostro conterraneo e dell’importanza di proseguire il percorso di ricerca e valorizzazione. Ospite della serata è stato anche il Dott. Sebastiano Villani, del Centro Studi Rocco Montano di Stigliano, che ci ha accompagnato sulle orme dell’artista attraverso la poesia orientalista. La serata inaugurale si è conclusa con l’apposizione di una targa commemorativa in Largo San Lorenzo, laddove Vincenzo Marinelli nacque.

In un percorso ideale, che ripercorresse la vita del pittore Vincenzo Marinelli, Abriola è stata la seconda tappa delle celebrazioni. In quella che fu la Sua città dell’infanzia e adolescenza, nonché città di origine del padre, il 3 agosto 2019 è stata inaugurata la mostra dedicata al pittore, con un’ampia selezione di opere. Ha preceduto la mostra, un dibattito a cui hanno preso parte, Palmarosa Fuccella, Angelomaria Cudemo, membro dell’Associazione Culturale Vincenzo Marinelli, Massimo Cirigliano, consigliere comunale con delega alla cultura del comune di Abriola, Romano Triunfo, Sindaco di Abriola, Pierluigi Smaldone, Avvocato ASSMAM, Claudia Dapoto, Presidente Pro Loco di Abriola e l’artista Franco Corbisiero.

Il 10 Agosto si è tornati a San Martino d’Agri, dove, in occasione della IV edizione di “Note di San Lorenzo”, è stata inaugurata la mostra di pittura, allestita presso la sede dell’Associazione Culturale, dedicata all’artista Vincenzo Marinelli e ad altri pittori nativi del centro lucano: Nicola Demma, Paolo Martorano e Angela Manieri. La manifestazione,  che ha avuto come protagonista un libro “LA STRANIERA”  e la Sua giovane autrice Claudia Durastanti, si è aperta con un dibattito moderato dal giornalista  Edmondo Soave, con gli interventi di Magda Manieri e Don Antonio Caputo. La serata si è conclusa, come sempre, con un concerto sotto le stelle, con ospite il  cantante lirico Stefano Magaldi.

Il percorso delle celebrazioni non poteva non concludersi a Matera, Capitale Europea della Cultura 2019, coincidenza felice che ha portato l’arte del pittore nel capoluogo lucano, con una mostra organizzata dall’Associazione Culturale Vincenzo Marinelli e dalla Ferrara Art Gallery, presso i locali della Galleria in via Stigliani. Fortemente voluta dal nostro socio Giuseppe Martorano, la mostra, curata dalla Professoressa Isabella Valente, con la collaborazione di Palmarosa Fuccella e Michele Saponaro del Polo Museale della Basilicata, ha visto esposte un numero consistente di opere del pittore, provenienti, oltre che dalla consistente collezione dell’Associazione Culturale Vincenzo Marinelli, dai Musei Aiello di Moliterno, dalla Pinacoteca Giannelli di Parabita (LE)  e dalla Galleria Recta di Roma. Alla serata inaugurale hanno preso parte, Giuseppe Conte e Angelomaria Cudemo, per l’Associazione Culturale Vincenzo Marinelli, Romano Triunfo, Vincenzo Ferrara e Ivan Focaccia. Notevole e’ stata la partecipazione di pubblico sia alla serata inaugurale del 23 novembre che a quella conclusiva del 07 dicembre nella quale e’ stato presentato il libro “JACK CON IN BOCCA IL MIO CUORE”, alla presenza dell’autrice Anna R. G. Rivelli, accompagnati dal suono di un concerto di arpe a cura dell’Associazione Arpa Viggianese. 

È stato un anno pieno di soddisfazioni e piacevoli incontri, che ci hanno portato in giro per la Basilicata, ad incontrare un pubblico sempre più partecipe e attento alla nostra cultura. Un anno che ha consolidato il progetto di divulgazione e conoscenza del pittore Vincenzo Marinelli, sempre più amato e considerato, anche entro i confini lucani. Ma è stata anche un’occasione per rinsaldare rapporti già avviati, come quelli con Abriola, il cui sodalizio cresce di anno in anno e ci vede sempre più protagonisti di eventi comuni, nel nome di Vincenzo Marinelli e non solo, e crearne di nuovi, come nel caso di Michele Saponaro e Vincenzo Ferrara, solo per citarne alcuni. Il tutto, sotto la sempre attenta e instancabile guida, non solo scientifica, della Professoressa Isabella Valente e della Dottoressa Palmarosa Fuccella. 

Restiamo in attesa della pubblicazione, prevista per il prossimo autunno, del libro “Vincenzo Marinelli, artista e patriota”, che darà la chiusa ideale ad un percorso lungo un anno, che ha riportato l’attenzione su uno dei grandi nomi della pittura ottocentesca, non solo lucana.

Cogliamo l’occasione infine per ringraziare quanti hanno reso possibile questo percorso, dai volontari, sempre disponibili ad aiutarci nelle nostre realizzazioni, a quanti ci hanno seguito, dando riscontro al lavoro fatto in questo anno, fino agli sponsor, che hanno creduto nelle nostre iniziative, sostenendo finanziariamente l’Associazione Culturale Vincenzo Marinelli e rendendo possibile tutto questo; dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Calabria e di Lucania, da sempre attenta alle iniziative culturali, alla  Cirigliano Trasporti di Abriola, ormai partner abituale delle manifestazioni che ruotano intorno al pittore Vincenzo Marinelli, fino ad arrivare al Museo privato Sartoria Giovanni Missanelli di San Chirico Raparo, esempio di collaborazione e sensibilità per la storia e cultura dei nostri territori.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*