LA SCOMPARSA DI LUCIANO DE BIASI GIA’ PRESIDENTE PISTICCI CALCIO E ALTRE SOCIETA’ DELLA VALBASENTO

PIISTICCI. Se ne va Luciano De Biasi una persona per bene,  un gran signore, un dirigente – lavoratore,  ma anche un appassionato sportivo, che ha legato gran parte della  sua esistenza  agli impegni  delle  compagini calcistiche della Valbasento, dove dagli anni 70 viveva con la sua famiglia e  della Pisticci Calcio, una sua creatura a cuisi è dedicato per  diversi anni. Nato a  Potenza il 1 marzo 1944, si trasferisce a Pisticci  Scalo  nei primi anni 70 ed è  tra i dirigenti  dell’ENI  nello stabilimento ANIC Valbasento e successivamente  della società INCA  anch’essa facente parte del gruppo ENI. La sua attività lavorativa, tra  lo stabilimento di Pisticci Scalo, Milano e la Sardegna. I suoi ultimi giorni nell’Ospedale  Madonna delle Grazie di Matera dove era ricoverato da circa un mese. Quando sembrava  che le cose per la sua salute volgessero al meglio, l’aggravarsi della situazione fino alla ferale notizia di  sabato mattina. Luciano, purtroppo,  non ce l’ha fatta lasciando nello sconforto  la sua famiglia,  parenti e tantissimi amici  che lo conoscevano e stimavano da anni.  La sua passione calcistica, ricordiamo,  iniziò  nei primi anni 70 quando a Pisticci Scalo fu fondata la prima società calcistica del quartiere residenziale  il “Dopolavoro Aziendale Anic” su iniziativa  del gruppo Petrosino, De Luca, Liverani, Margarita, Tricarico e Beltotti. Quella società andò avanti diversi anni e nel  90/91 cambiò  denominazione in  “Polisportiva Valbasento”  con De Biasi Presidente  che andò avanti  conseguendo ottimi risultati fino alla stagione calcistica 95-96. La sua prima esperienza  dirigenziale  nella Pisticci Calcio, nel campionato 2001-02 di serie D  quando subentra nella massima dirigenza all’Avvocato Antonio D’Angella. Carica, che viene  riconfermata nel campionato di Eccellenza Lucana  del 2002 – 03 in un momento in cui la società rischiava di scomparire. De Biasi, nel 2007 era stato nominato  Cavaliere della Repubblica. Lascia la moglie Carmela, i figli Luca, Andrea e Monica e tantissimi amici nel mondo del lavoro e del calcio. I funerali  nella mattinata di  lunedi  nella chiesa di S. Giuseppe Lavoratore di Pisticci Scalo. MICHELE SELVAGGI

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*