Asmef: la violenta e letale pandemia scatenata dal Covid-19 ha provocato non pochi problemi alle comunità locali.

I tanti decessi, i lutti e le enormi difficoltà create dal coronavirus hanno costituito un punto di snodo fondamentale per rimettere in piedi il sistema economico, così pesantemente condizionato. La Basilicata, regione piuttosto florida visti i dati relativi all’espansione della Sars Covid-19 ha affrontato e continua ad affrontare nel migliore dei modi la pandemia. Nonostante i 27 decessi la comunità regionale conferma la bontà del binomio tra lo sviluppo sostenibile e le aree integrate del territorio. Sulla pandemia, sugli effetti nefasti e sulle prospettive future scende in campo mediante una nota stampa il responsabile dell’Asmef ( Associazione Studi Mezzogiorno e Futuro ) di Basilicata, Filippo Margiotta che evidenzia il lavoro svolto dalla task-force regionale guidata dall’Assessore alla Salute, Rocco Leone e dal Governatore della Basilicata, Vito Bardi: “La Basilicata-commenta Filippo Margiotta-ha svolto un duro e proficuo lavoro per affrontare nel migliore dei modi la pandemia di coronavirus. La sinergia tra territorio e sviluppo sostenibile ha creato le premesse per una forte unione tra i territori e la comunità locale. Andrà tutto bene, questo è il motto coniato per lenire le difficoltà e fronteggiare la pandemia ha rappresentato l’iniezione di fiducia per affrontare il virus. Colgo l’occasione per rimarcare che la Festa della Repubblica, celebrata in maniera sobria e composta da tutte le comunità locali ha costituito solo il pretesto per consolidare la rete di relazioni e le dinamiche evolutive che hanno dato la possibilità e continueranno costantemente a farlo di innalzare il livello d’allerta in tutta Italia”. Filippo Margiotta nella sua nota rimarca altri aspetti: “La Basilicata ha dato prova di maturità. Il territorio e la gente lucana hanno manifestato grande civiltà durante i mesi di lock-down e a mio avviso costituiscono il fiore all’occhiello dell’intero mezzogiorno d’Italia. Anche la realizzazione degli ospedali da campo giunti nel nostro paese grazie alla collaborazione del Qatar rappresenta di fatto un volano per la nostra regione che ha lavorato con impegno e determinazione per vincere questa tremenda battaglia. In questa direzione sento il dovere di rimarcare le attività e le azioni svolte dai volontari, dai sacerdoti, dai medici, dalle Forze dell’Ordine che hanno avuto in tutta Italia un ruolo nevralgico per prevenire gli assembramenti e dare un sostegno concreto alle politiche di sostegno in tutta la nazione.  Sono convinto-rimarca ancora Margiotta-che solo grazie al gioco di squadra e al lavoro sinergico tra i territori, i sindaci e le comunità locali sarà possibile vincere questa epidemia e debellarne gli effetti disastrosi che finora hanno visto in Italia tanti morti, lutti e dolore per le famiglie. Ce la faremo e ne sono convinto grazie al lavoro di tutti”.

Asmef Basilicata

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*