Rapolla (PZ): Operazione antidroga dei Carabinieri. Due persone denunciate all’Autorità Giudiziaria

I Carabinieri della Stazione di Rapolla hanno deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria due persone del luogo, un 36enne, responsabile di detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti, e un 33enne, colto alla guida in stato di alterazione psico – fisica dovuto all’uso di dette sostanze.   

Nel dettaglio, i militari, nell’ambito di mirati servizi volti al contrasto dei reati consumati nello specifico settore, in orario serale, intorno alle ore 22:30, hanno intercettato e proceduto al controllo di un’autovettura, con due persone a bordo, che era già stata notata transitare per le vie del centro cittadino.

Nell’avvicinarsi al veicolo, gli operanti si sono accorti che il passeggero, con un rapido movimento, aveva lasciato cadere qualcosa dal finestrino. Effettivamente, poco distante, sono stati recuperati due involucri contenenti, 4 grammi di marijuana e 0,5 di cocaina. 

A questo punto, nell’approfondire le verifiche, è stata eseguita una perquisizione veicolare, durante la quale, all’interno della portiera lato guida, è stata rinvenuta una confezione contenente 0,1 grammi di cocaina, evidente parte residuale di una dose di stupefacente appena consumata.

Difatti, sottoponendo ad accertamenti clinici – tossicologici il conducente dell’autovettura, 33enne, questi è risultato positivo relativamente all’assunzione di cocaina.

Nel proseguire le ricerche, a casa del 36enne, invece, sono stati trovati altri 30 grammi di marijuana e tre piante di canapa indiana, di altezza variabile tra i 30 ed i 90 cm, nonché un bilancino di precisione, evidenze probatorie tangibili dell’illecita attività delittuosa condotta dallo stesso.

Pertanto, all’esito degli accertamenti, entrambi sono stati denunciati a piede libero, quest’ultimo per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, mentre il 33enne per guida sotto l’effetto di tali sostanze, oltre che essere segnalato, quale assuntore, al Prefetto di Potenza.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*