L’UOMO DI ALTAMURA A CONFRONTO CON ÖTZI PALEOCITY IN DIRETTA STREAMING – Giovedì 28 maggio 2020 ore 18.30





Prosegue il ciclo Paleocity, giovedì 28 maggio, alle ore 18.30 con una diretta Facebook dalle pagine del Comune di Altamura e della Fondazione Fitzcarraldo dal titolo  L’uomo di Altamura a confronto con Ötzi: museo, territorio e comunità.
Un’occasione per portare il dibattito, in una diretta streaming nazionale, sul tema della relazione tra museo, territorio e comunità, per delineare le prospettive di sviluppo e di valorizzazione dell’Uomo di Altamura, lo straordinario scheletro intatto risalente al Paleolitico scoperto nella grotta di Lamalunga nell’ottobre del 1993. L’obiettivo del ciclo Paleocity è quello di coinvolgere i protagonisti dei più importanti musei e luoghi della cultura nazionali e internazionali legati alla paleontologia, che hanno l’occasione di condividere le proprie esperienze.
Il 14 maggio, la diretta Facebook del terzo incontro del ciclo ha raggiunto 10.000 persone, con oltre 3000 visualizzazioni dell’incontro: il digitale ha consentito di allargare la comunità di riferimento portando la riflessione sulle modalità di valorizzazione dell’Uomo di Altamura oltre i confini regionali.
Per quanto riguarda l’incontro previsto il 28 maggio, si cercherà di approfondire la relazione fra un museo ed il suo territorio. Ecco alcune delle domande che verranno poste: cosa significa mettere in connessione l’apparato di conoscenza e di competenze di un museo con coloro che abitano e vivono un determinato contesto? Quali strumenti operativi ha a disposizione un museo archeologico per coinvolgere le proprie comunità? Risponderà a queste domande Angelika Fleckinger, Direttore del Museo Archeologico dell’Alto Adige. Il caso dell’Uomo di Altamura avrà quindi l’occasione di confrontarsi con l’esperienza di Ötzi, uomo di 5.000 anni fa ritrovato mummificato e ghiacciato nel 1991 su una montagna dell’Alto Adige, ai piedi del ghiacciaio del Similaun, con i suoi indumenti e l’equipaggiamento completo. Un vero e proprio testimone dell’età del Rame che consente, ai visitatori e ai residenti, di incontrare nel Museo di Bolzano il passato e di confrontarsi con le origini del proprio territorio.
A introdurre l’incontro sarà Nino Perrone, Assessore alle culture del Comune di Altamura. Modererà Luca Dal Pozzolo della Fondazione Fitzcarraldo.
Interverranno: Angelika Fleckinger, Museo Archeologico dell’Alto Adige; Mariastella Margozzi, Direzione Regionale Musei Puglia; Maria Piccarreta, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Brindisi, Lecce e Taranto.
Concluderà Rosa Melodia, Sindaca del Comune di Altamura.


Biografia
Angelika Fleckinger, nata nel 1970, ha studiato storia, preistoria, storia dell’arte e archeologia classica all’Università di Innsbruck. Dal 1996 al 1998 è stata collaboratrice dell’Ufficio Beni archeologici della Provincia di Bolzano, dal 1998 al 2004 coordinatrice del Museo Archeologico dell’Alto Adige e da gennaio 2005 direttrice dello stesso. Libri pubblicati: “L’uomo venuto dal ghiaccio” (1998), “Il fascino del Neolitico. L’Uomo venuto dal ghiaccio” (1999), ”La mummia dell’età del rame 2” (2003) e “Ötzi 2.0. Una mummia tra scienza e mito” (2011).
DIRETTA FACEBOOK
Fondazione Fitzcarraldo @fitzcarraldofon
Comune di Altamura @comunealtamura

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*