Trasporto su rotaia Fal – Richiesta ripristino immeditato corse “pre-covid”

Un servizio di trasporto su ferro sulla tratta Avigliano – Potenza ormai ridotto all’osso e conseguenti innumerevoli disagi

E’ quello che continuano a scontare i cittadini aviglianesi nonostante la cosiddetta fase due abbia portato molti dei pendolari lavoratori a riprendere a viaggiare utilizzando il trasporto pubblico locale. Pochissime le corse a disposizione a tutt’oggi, nonostante la ferrovie Appulo lucane non abbiano visto alcuna riduzione dello stanziamento regionale, ammontante a 27 milioni di euro.

Uno stanziamento importante, al quale non è mai realmente corrisposto un servizio all’altezza e che vede in questo delicato frangente i cittadini pagare il prezzo più alto.

Ci saremmo aspettati un’attenzione maggiore da parte delle Fal in un momento nel quale sui mezzi si devono continuare a rispettare le misure di distanziamento sociale per il contenimento del contagio, evitando sovraffollamenti, e al contempo ci saremmo attesi un controllo e monitoraggio reale da parte della Regione di come vengono utilizzati i fondi regionali per il trasporto pubblico locale attraverso la loro trasformazione in servizi alla cittadinanza.

Questa rarefazione sconsolante degli orari delle corse è incomprensibile, profondamente sbagliata e penalizzante per i cittadini aviglianesi, ma anche per quelli dello stesso capoluogo di regione che utilizzano i mezzi su rotaia Fal come una sorta di metropolitana di superficie per la mobilità cittadina.

Chiediamo vengano immediatamente ripristinate le corse “pre-covid” e che venga discusso un incremento delle stesse, evitando ulteriori disagi ai cittadini, già penalizzati da una mobilità strutturalmente inefficiente e inadeguata.

Potenza, 25/5/2020

IL COORDINAMENTO

DELLA CAMERA DEL LAVORO

DI AVIGLIANO

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*