Una sala cinematografica grande quanto il MondoIn Mondovisione con 40 nazioni, 3500 visualizzazioni in 24 ore e tre versioni del film


Ieri 22 maggio è stato proiettato nella sala cinematografica grande quanto il Mondo il film “Matera Plovdiv la retta via della cultura”.3.500 visualizzazione in 24 ore delle tre versioni del film: in italiano e con sottotitoli in spagnolo e bulgaro.Visualizzazioni da quaranta nazioni: dall’Australia al Canada, dal Vietnam allo Zaire, dal Venezuela al Sud Africa, dall’Ecuador alla Corea del Sud, dalla Nuova Zelanda al Niger, dal Messico al Libano.. una decina, invece, gli stati della Comunità Europea coinvolti.Numerosi siti ufficiali delle ambasciate e degli Istituti Italiana di Cultura all’estero di una quindicina di nazioni, hanno ospitato sui loro siti i link per collegarsi al canale del film che è stato messo a disposizione gratuita dalla Produzione (made in Reggio Emilia) in questo evento mondiale, grazie all’iniziativa portata avanti dalla Consiglio Regionale di Basilica, tramite il suo presidente Carmine Cicale, in occasione della giornata dei lucani nel mondo che ricorre ogni 22 maggio.Numerosi i commenti positivi arrivati da ogni parte del mondo sia in regione Basilicata che alla produzione del film tramite email, whatsapp, commenti yutube, telefonate…Molti hanno sottolineato il fatto di aver vissuto con gli autori del film il viaggio alla scoperta di tradizioni, vita quotidiana, bellezze natura, di cultura in senso ampio del termine. Un viaggio su una ipotetica linea retta che da Matera arriva a Plovdiv attraversando l’Albania e Macedonia del Nord.Ma dove il film ha suscitato sentimenti e nostalgie di un popolo di emigrati, con le loro prime e seconde generazione, è quello che si è riscontrato tra gli italiani dei paesi dell’america latina, che in un periodo di espansione dell’epidemia da covid 19, hanno fatto emergere il loro grande amore verso la terra d’origine.Tale successo in quell’area del mondo si è potuto registrare grazie anche all’Istituto Italiano di cultura a Santiago del Cile che tramite una sua dirigente, Claudia Lauria, nipote di nonno lucano, in 24 ore si è adoperata con il suo staff per tradurre e creare la versione con sottotitoli in spagnolo, divulgata poi in tutte le nazione dell’america latina dove gli emigrati italiani di prima, seconda e anche terza generazione, hanno qualche difficoltà nella comprensione della lingua a volte influenza da termini dialettali.Un grazie anche agli Istituti Italiani di Cultura di Barcellona e Parigi che hanno coinvolto i loro insegnati e alunni d’Italiano invitandoli con un apropria lettera a partecipare all’evento.Per questo motivo la Produzione del film (Isabella Trovato, regista e Donato Vena, ideatore e protagonista) ha deciso di continuare a tenere aperto il canale del film su yutube ancora per una settimana per dare a tutti la possibilità di “viaggiare” per 102 minuti stando comodamente seduti a casa.Ecco il link perla visione:  https://www.youtube.com/watch?v=MYdRbVhB9Ro&feature=youtu.be

1ALBANIA
2ARGENTINA
3AUSTRALIA
4BELGIO
5BRASILE
6BULGARIA
7CANADA
8CILE
9COLOMBIA
10ECUADOR
11EGITTO
12FILLANDIA
13FRANCIA
14GERMANIA
15GRAN BRETAGNA
16GRECIA
17ITALIA
18LUSSEMBURGO
19MACEDONIA DEL NORD
20MALAYSIA
21MESSICO
22NIGER
23NUOVA ZELANDA
24PANAMA
25PARAGUAY
26PERU’
27COREA DEL SUD
28REPUBBLICA DOMENICANA
29ROMANIA
30RUSSIA
31SERBIA
32SPAGNA
33SUD AFRICA
34SVIZZERA
35UNGHERIA
36URUGUAY
37USA
38VENEZUELA
39VIETNAM
40ZAMBIA

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*