MODUGNO (BA). ZONA CECILIA. SVOLTA NELLE INDAGINI. I CARABINIERI SULLE TRACCE DEGLI ATTENTATORI.

La sera del 6 febbraio, nel quartiere Cecilia di Modugno, all’angolo tra via Liguria e via Lombardia, due soggetti della malavita locale esplodevano, fuori dal circolo ACLI, n. 3 colpi di pistola cal. 7,65 che gambizzavano il 43enne AMORUSO Giuseppe.

L’uomo, fortunatamente, non riportò ferite letali e dopo le cure dei sanitari è ormai fuori pericolo.

Sono trascorsi tre mesi da allora e, nonostante un primo velo di omertà, i Carabinieri della Compagnia di Modugno e la Direzione Distrettuale Antimafia di Bari, che coordina le indagini, non hanno perso le speranze di individuare i due attentatori.

Dopo aver visionato ore di filmati registrati dalle telecamere di videosorveglianza private e pubbliche, poste nelle immediate vicinanze e lungo le strade principali che portano al punto esatto del ferimento, ed aver ascoltato diversi testimoni, pare che le indagini abbiano avuto una svolta.

Le indiscrezioni trapelate lasciano intendere che gli investigatori siano sulle tracce di due soggetti vicini al clan Telegrafo e che l’episodio sia riconducibile ad un debito non saldato nell’acquisto di sostanza stupefacente.

Le indagini continuano incessantemente e i Carabinieri stanno facendo il possibile per chiudere il cerchio.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*