Operazione dei Carabinieri della stazione di Lavello


Nella serata di giovedì 23 aprile c.a., su richiesta di questa Procura che ha coordinato le indagini, i Carabinieri della Stazione di Lavello hanno dato esecuzione alla misura cautelare emessa dal G.I.P. di Potenza che ha disposto gli arresti domiciliari nei confronti di Errichiello Alfonso, 41 enne gravato da precedenti di polizia, residente in quel centro.
Le investigazioni sono iniziate a seguito della denuncia sporta dalla vittima e moglie dell ‘arrestato, una 37enne di origine foggiana, in seguito ad una violenta aggressione subita ad inizio febbraio 2020 ad opera dell’uomo. Proprio in seguito a tale episodio, la donna aveva deciso di avviare di fatto la separazione dal coniuge trasferendosi presso altra abitazione unitamente al figlio minore avuto con lo stesso; scelta questa mai effettivamente condivisa da quest’ultimo.
In particolare, il soggetto tratto in arresto si è reso responsabile dei reati di lesioni personali aggravate (artt. 582, 583 e 585 c.p.) e maltrattamenti contro familiari o conviventi (art. 572 c.p.), perpetrati tra i mesi di febbraio ed aprile 2020. L’uomo peraltro, già sottoposto al divieto di avvicinamento alla persona offesa su _provvedimento emesso dal G.I,P. di Potenza proprio in seguito all’aggressione posta in essere dallo stesso nei confronti della donna lo scorso febbraio, aveva ripetutamente violato la citata misura cautelare, recandosi anche più volte presso il luogo di lavoro della vittima fino a generare nella stessa anche fondato timore per la propria incolumità.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*