I barbieri parrucchieri professionisti scrivono a Bardi e il comune di Bernalda è al loro fianco.

La fase 2 sarà una sfida epocale per tutte le amministrazioni pubbliche che dovranno garantire, favorire, supportare e spronare una ripartenza di tutte le attività economiche che hanno subito, per usare un eufemismo, una brutta e improvvisa “frenata”.Tra tutti coloro che faranno la conta dei danni ci sono sicuramente i piccoli artigiani, le piccole imprese, le partite iva, che hanno subito i danni maggiori, anche se sono coloro che caratterizzano e spesso valorizzano in maniera pregnante le peculiarità della nostra terra.Per questo ci uniamo alla voce dei barbieri e parrucchieri, pubblicando questo grido di dolore che, pur partendo da loro, è anche il nostro ed è anche quello di tutta la Comunità di Bernalda e Metaponto che non vuole chiudere, ma ripartire con ancor più slancio e consapevolezza. Siamo al vostro fianco.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*