Cariello ai sindaci lucani: “Spazi all’aperto gratis per bar e ristoranti”

Suolo pubblico concesso in forma gratuita alle attività per garantire il distanziamento di sicurezza e favorire l’allestimento di spazi esterni di bar e ristoranti. In attesa della fase 2, e viste le difficoltà che stiamo affrontando, chiedo ai Comuni di attivarsi per trovare spazi esterni da mettere a disposizione di ristoranti, bar, stabilimenti balneari e pubblici esercizi in forma gratuita. La ritengo una proposta necessaria, in un momento di crisi senza precedenti, per provare a dare uno slancio a un settore già a rischio che rappresenta una fonte di reddito per molti. La prossima estate sarà diversa dalle altre ed è per questa ragione che con rapidità occorre ragionare su soluzioni temporanee che rivedano gli spazi a disposizione per le attività economiche. 

Il distanziamento sociale durerà mesi e ridurrà drasticamente la ricettività di molte attività. Per questo dobbiamo prevedere la possibilità, dove ce ne fossero le condizioni, di allargare temporaneamente l’attività all’esterno, magari sacrificando qualche parcheggio o area pubblica. 

Si snelliscano pertanto le procedure burocratiche e si inizino a raccogliere le richieste per valutare la possibilità di autorizzare temporaneamente, per un anno o due, dehors e strutture facilmente amovibili, prevedendo l’esenzione della Tosap e della Tari per queste attività.

Il mio invito è rivolto ai sindaci e agli amministratori locali, con l’augurio che si prenda in considerazione questa richiesta per il bene di molti imprenditori che già in questi mesi sono stati colpiti in maniera incresciosa da una crisi inimmaginabile e senza precedenti. 

Pasquale Cariello

Consigliere regionale Lega Basilicata

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*