25 APRILE 2020 CELEBRATO ANCHE A PISTICCI E MARCONIA

PISTICCI. La giornata del 25 aprile, 75° anniversario della Liberazione, anche quest’anno – nonostante la emergenza Coronavirus a cui far fronte – è stato ricordato dall’Amministrazione Comunale attraverso un sobria ma cerimonia che si è svolta in mattinata in piazza  dei Caduti dove è ubicata la Casa Comunale – Palazzo Giannantonio e  il Monumento a ricordo delle vittime  dei due ultimi conflitti mondiali. Presente il primo cittadino Viviana Verri,  il Colonnello Medico in servizio dell’Esercito, Francesco Vena, il Comandante della Polizia Locale Capitano Nicola Testa e diversi cittadini che, nonostante i divieti non hanno voluto mancare all’evento. Il Sindaco dopo attimi di raccoglimento davanti al Monumento, ha deposto ai piedi dello stesso una corona di fiori.  Una cerimonia oltremodo significativa perché, comunque ha voluto ricordare in questo giorno particolare, i valori della libertà conquistata col sangue dopo il periodo tormentato del ventennio e di una lunga fratricida guerra. E’ il primo 25 aprile  senza la presenza del sindacalista ed ex sindaco di Pisticci, Domenico Giannace che in modo sempre appassionato, non mancava in questa occasione di ricordare i valori della Costituzione nata dalla Resistenza che considera prioritari il lavoro la salute, la istruzione, la pace, i diritti individuali e la solidarietà. Giannace, inoltre, non mancava di ricordare sempre i confinati politici di Centro Agricolo di cui lui era una specie di punto di riferimento, ma anche una vera e propria mascotte. La cerimonia  è terminata con una ovazione da parte dei pochi presenti, magari  guardando al  25 aprile 2021, con l’augurio che possa essere diverso da quello appena celebrato, e chissà,  con  solo pallido ricordo di quello che quest’anno ha rappresentato non solo per la nostra città.

MICHELE SELVAGGI

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*