RUVO DI PUGLIA (BA). TRE ARRESTI PER DETENZIONE ILLEGALE DI ARMI E MUNIZIONI

Tre arresti sono stati operati, in questi ultimi giorni, dai Carabinieri della Stazione di Ruvo di Puglia (BA), in diverse operazioni di controllo del territorio, finalizzati anche al contenimento dell’emergenza sanitaria COVID-19 ed al rispetto delle restrizione previste dal D.P.C.M. 9 marzo 2020.  Si tratta di operazioni disgiunte una dall’altra ma che evidenziano la diffusione di armi illecitamente detenute sul territorio.

Nel primo caso, i militari hanno eseguito una perquisizione domiciliare e personale sul conto di D.R.P., 51enne del luogo, con pregiudizi per reati afferenti stupefacenti e contro la persona. Nel corso di tale attività sono state rinvenuti e sequestrati tre armi da fuoco (di cui una pistola modificata calibro 6,35 ed una penna/pistola calibro 22 mm), due coltelli a scatto di facile occultabilità, due tirapugni e 8 munizioni. Di particolare interesse, tra le armi in sequestro, il congegno a forma di penna che consente l’esplosione di munizioni calibro 22, una sorta di “pistola” monocolpo, che non sfigurerebbe nei set cinematografici..

D.R.P. è stato quindi tratto in arresto e, su disposizione della Procura della Repubblica di Trani, tradotto presso la casa circondariale di Trani.

Ancora, quei militari hanno arrestato M. G., 73enne, poiché sorpreso in possesso di un revolver illegalmente detenuto a bordo della propria autovettura.

I Carabinieri della Stazione di Ruvo, hanno fermato l’uomo mentre era a bordo della sua utilitaria, sulla S.P. 85, nei pressi della rotatoria Ruvo-Corato-Bisceglie.

Il conducente, ben noto alle Forze dell’Ordine, si è mostrato subito insofferente al controllo e notevolmente preoccupato; pertanto veniva sottoposto ad una perquisizione personale e veicolare a seguito della quale veniva rinvenuta e sequestrata la pistola, tipo revolver, calibro 38 con all’interno 5 cartucce, perfettamente funzionante.

La successiva perquisizione eseguita presso la residenza di M.G. ha portato al rinvenimento e quindi al sequestro di ulteriori 700 munizioni di vario calibro e marca.

M.G. è stato dichiarato in arresto e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari presso la sua abitazione.

Infine veniva tratto in arresto R.A., 31enne, poiché sorpreso a detenere illegalmente nella propria abitazione una vecchia pistola, ben conservata, tipo revolver di fabbricazione belga, calibro 9 mm, priva di matricola, nonché 50 munizioni di diverso calibro, di cui non aveva denunciato il possesso.

R.A. è stato quindi posto agli arresti domiciliari come disposto dall’Autorità Giudiziaria della Procura di Trani.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*