Fidas Matera pronta alla Fase 2

Sarà una ripresa piena di novità quella che si appresta a vivere la Fidas Donatori Sangue Matera. Il lungo lockdown ha di fatto cambiato le logiche standardizzate della raccolta di sangue ed ha allo stesso tempo consentito una riflessione ampia sulle prospettive associative.

Il percorso di formazione garantito dalla Academy da marzo 2018 sino ai primi mesi del 2020 è proseguito poi attraverso una serie di contributi che i professionisti “amici” di Fidas Matera hanno voluto dedicare ai Donatori. Si sono alternate, sui profili social, notizie relative alle abitudini alimentari in regime di riposo forzato, passando per suggerimenti su come gestire le paure generate dall’emergenza, ai consigli tecnici su come continuare a prestare il proprio volontariato.

La squadra coordinata dal Presidente Francesco Salvatore non si è mai fermata, continuando a condividere i momenti di confronto attraverso gli strumenti social e le piattaforme per i meeting on line.

Si annuncia anche una grande rivoluzione a livello organizzativo, il rispetto per la salute dei donatori e le regole che ne garantiscano la sicurezza durante le attività di raccolta, sanciscono i piani operativi che potranno raggiungere gli obiettivi prefissi solo attraverso personale medico infermieristico ed amministrativo adeguatamente formato e continuamente impegnato nelle attività associative.

In questa ottica si pone il Progetto del Patto di Collaborazione per il Community Welfare, inserito nel percorso Care For lanciato dall’Associazione Culturale Matera 2019. In carico al team di segreteria composto da Mariangela Giacumbo e Mariangela Sabino, che sta facendo tesoro del percorso di crescita avviato nel settore della Formazione dei Quadri del Terzo Settore (FQTS), si prospetta un progetto di grande coinvolgimento di ETS (Enti del Terzo Settore) ed Enti Pubblici, ma soprattutto identifica la Fidas Donatori Sangue Matera come una realtà attiva nel contrasto alla povertà sanitaria ed al sostegno al Sistema Sanitario in particolare dell’area del materano.

La fase 2 di Fidas Matera prende ufficialmente il via con la giornata di raccolta sangue e plasma prevista per domenica 26 aprile dalle ore 8 alle ore 12 presso il Punto di Raccolta di via dei Dauni, 5 (locali Caritas Parrocchia Maria Madre della Chiesa – rione Serra Rifusa). In ottemperanza a quanto previsto dai DPCM in atto, è necessario prenotare l’orario per effettuare la propria donazione, in modo da evitare assembramenti e garantire la cosiddetta “distanza sociale”.

Fidas Donatori Sangue Matera si è assunta l’impegno in questo momento di grande difficoltà del paese Italia di attivare tutto quanto necessario per veicolare messaggi di speranza, sicurezza e positività, i materani hanno risposto in modo eccellente rendendo pratico ed effettivo lo slogan #insiemecelafaremo e tutti gli altri slogan che il social media manager dell’associazione Giuseppe Bertugno ha prontamente diffuso.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*