CORONAVIRUS: MOLES- CASINO (FI), GOVERNO NON DIMENTICHI SPETTACOLO E INTRATTENIMENTO, DA FI INIZIATIVE PER SOSTENERE SETTORE

“L’emergenza coronavirus ha messo in ginocchio il mondo dello spettacolo e dell’intrattenimento. Il settore versa  in una situazione difficilissima e gli effetti si vedranno per mesi con un impatto sicuramente di lunga durata. Eppure il Governo non ha speso una parola a favore di imprese che garantiscono opportunità di lavoro a moltissime persone. Per questo Forza Italia sta lavorando attivamente a sostegno del settore. Sono già in programma delle iniziative di ‘conference call’ con tutti i rappresentanti di questo comparto, organizzate dai gruppi parlamentari di Camera e Senato del movimento azzurro e dal partito, per raccogliere le richieste delle categorie del settore ed elaborare proposte da presentare al Governo nei prossimi provvedimenti”.  Lo dichiarano  in una nota congiunta il deputato di Forza Italia, Michele Casino e il vicepresidente dei senatori Giuseppe Moles. 
“E’ necessario ripartire quanto prima, anche guardando al mondo dello spettacolo e dell’intrattenimento che con il loro  indotto raccolgono una fetta consistente dell’economia del Paese. Il Governo si impegni affinché in tempi brevi  possa essere fattibile una riapertura, seppur in sicurezza, delle imprese che lavorano nel settore, garantendo inoltre un sostegno economico più consistente. Le conseguenze finanziarie di questa situazione potrebbero cambiare per sempre il mondo dell’intrattenimento e moltissime imprese potrebbero non riaprire. Nel prossimo decreto sarebbe opportuno immaginare il modo più adatto per consentire alle imprese di riprendere la propria attività garantendo la sicurezza di lavoratori e fruitori. Il comparto è già fortemente provato dalla  mancanza di fondi e da qualunque forma di tutela lavorativa, e in queste condizioni non potrebbe sopravvivere. In un momento così delicato Forza Italia  si batterà affinché nessuno sia lasciato indietro“ concludono.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*