Gaudianello – Condizioni di lavoro pessime e mancata retribuzione degli istituti contrattuali. Rsu della Flai Cgil chiedono intervento della Regione

La Rsu dello stabilimento di acque minerali Gaudianello di Monticchio (Potenza) è fortemente delusa dal comportamento adottato in piena emergenza sanitaria dai dirigenti che stanno bypassando i rapporti sindacali con i territori, al punto da non rispondere alle richieste di una call per chiedere spiegazioni in merito alle numerose problematiche. 

In un momento in cui tutte le aziende alimentari elargiscono premi ai lavoratori, l’azienda non ha provveduto a versare quanto dovuto ai dipendenti tramite assicurazioni private né tantomeno ha versato i soldi sul fondo sanitario integrativo, impedendo così ai lavoratori di usufruirne.

Un dramma sociale, che sta causando non pochi problemi ai lavoratori già in cassa integrazione e ai quali non vengono corrisposti tutti i mancati istituti contrattuali.

La Rsu di stabilimento denuncia inoltre le pessime condizioni di lavoro. In questi giorni di pioggia, l’acqua entra negli stabilimenti finendo sui quadri elettrici e mettendo a rischio la sicurezza dei lavoratori. In molti punti del piazzale interno piove sul prodotto finito, rendendolo invendibile e a rischio incidenti di qualità. I carrellisti sono costretti a lavorare con carrelli rotti, ad alto rischio infortunio. Anche nel caso dei carrelli in movimento si rischiano continui incidenti per via del pavimento reso scivoloso dalle perdite di alcuni tubi di olio e dall’acqua piovana.

In tutto ciò, abbiamo fatto più volte richiesta dei ticket per la spesa, senza mai ottenere risposte: in questo momento di crisi molte famiglie hanno difficoltà economiche.

I soli a pagare in questa difficile situazione aziendale e pandemica sono i lavoratori. Pertanto facciamo appello alla Regione Basilicata e all’assessore alle Attività produttive Francesco Cupparo affinché, in vista della prossima call conference che si terrà con il MISE, ponga fine a una vertenza che coinvolge anche altre regioni,

RSU

Sassone Enrico 

Massimiliano D’errico 

Falaguerra Michele 

Di Padova Diego

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*