CIA-AGRICOLTORI: PROSEGUE ATTIVITA’ ASSISTENZA AGRICOLTORI E CITTADINI

L’attività nei campi non si ferma, anzi, con la primavera si intensifica, e di pari passo prosegue il lavoro negli uffici di Cia-Agricoltori Italiani, nonostante il delicato momento che sta attraversando il Paese. Lo rende noto il direttore di Cia Basilicata, Donato Distefano, sottolineando che, telelavoro, consulenze telefoniche, trasmissione delle pratiche e delle informazioni in via telematica sono i criteri attuati dal ‘sistema confederale’ per dare risposte agli agricoltori e ai cittadini. In prima linea ci sono gli operatori di Caf, Caa, Patronato Inac e strutture del territorio. Gli uffici CIA garantiscono, nel rispetto delle prescrizioni nazionali e regionali, tutti i servizi in tutte le Sedi Cia della provincia di Potenza e Matera.
L
e sedi sono aperte nel rispetto e secondo le modalita’ previste gli operatori presenti oltre a garantire i servizi convenzionali forniscono puntuali informative riguardanti le disposizioni per la gestione di questa particolare fase in particolare sulle modalità comportamentali da tenere sia come Cittadini che come imprese e produttori di beni aimentari.
La Cia
segnala a tutti gli Associati che i servizi possono essere erogati on line e in remoto chiamando il 0971/476409 disponibile secondo il normale orario alla sede di Potenza con riscontro sul proprio indirizzo di posta o al recapito email che viene segnalato dal richiedente.
Tale metodologia di lavoro ed erogazione dei servizi è garantita in tutti gli uffici CIA -INAC -CAF-CAA previo contatto email o telefonico agli uffici zonali e/o ai responsabili delle sedi.
La raccomandazione è di recarsi presso le sedi solo se il servizio o gli adempimenti richiesti non possono essere erogati a distanza.



Gli uffici della CIA garantiscono non solo i servizi di emergenza per accedere al bonus di 600 euro previsto dal decreto “Cura Italia” ma anche quelli che riguardano la funzionalità quotidiana delle imprese. L’attività continua, quindi, e vengono date risposte ai produttori “ai quali siamo a fianco costantemente per dare risposte, nel rispetto deimodi e nelle forme consentite dalle ordinanze vigenti”, conclude Distefano.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*