Unibas: prorogate al 4 maggio iscrizioni Master I livello ‘Iris’

Prorogate al 4 maggio 2020 le iscrizioni al Master di I livello

Idrocarburi e riserve: Sicurezza e Controllo Ambientale nelle attività di produzione di idrocarburi naturali – Iris

L’Università della Basilicata ha disposto la riapertura dei termini per la pre-iscrizione al Master universitario di I livello in “Idrocarburi e riserve: sicurezza e controllo ambientale nelle attività di produzione di idrocarburi naturali (Iris)”. Il nuovo termine di scadenza è fissato al 4 maggio 2020 (Ore 12). Il master, rivolto a giovani laureati, professionisti, dipendenti pubblici e privati, in possesso di Diploma di Laurea triennale in discipline scientifiche, si propone di formare figure professionali altamente specializzate nei settori della sicurezza e del monitoraggio ambientale collegati alle estrazioni di idrocarburi naturali e che potranno trovare inserimento nel settore petrolifero, in imprese ambientali ed energetiche e in amministrazioni pubbliche. Il Master Iris si avvale delle specifiche competenze nel settore Oil&Gas acquisite nell’ambito dell’Università della Basilicata, così come dell’apporto di docenti altamente qualificati provenienti da altri atenei, da enti pubblici e da compagnie petrolifere. Un aspetto rilevante è costituito dalla collaborazione con i principali attori regionali coinvolti, come il Dipartimento Ambiente ed Energia, Infrastruttura e mobilità della Regione Basilicata, la Camera di Commercio della Basilicata, Assoilschool, Basilicata OilContractorsNetWork, la Fondazione Eni “Enrico Mattei”. Al master partecipano inoltre partner industriali che operano sul territorio nazionale e regionalepresso cui gli studenti svolgeranno un periodo di stage di quattro mesi. Particolare valore aggiunto del Master è la sua collocazione in un contesto territoriale con caratteristiche uniche in Italia ed in Europa. Infatti, la presenza in Basilicata dei principali giacimenti onshore europei e di numerosi impianti di estrazione e trattamento del petrolio connessi con tali giacimenti, offre la possibilità di avere a disposizione un “campo scuola” nel quale tutte le problematiche trattate nel Master trovano pratica e diretta applicazione.

“Abbiamo voluto riproporre il Master Iris – ha spiegato il coordinatore del Master, il docente Unibas Michele Paternoster – a seguito del notevole successo della prima edizione che ha visto la partecipazione di 30 studenti. A questi studenti il Master ha dato una formazione di alto livello e professionalmente apprezzata, visto che circa l’80% degli studenti iscritti al curriculum safetyenvironmentaltechnologies ha trovato occupazione nel settore a pochi mesi dal diploma. Il nostro principale intento è di continuare a formare giovani con specifiche ed elevate competenze nel settore petrolifero, andando così a colmare un’evidente lacuna nell’ambito del panorama professionale della Basilicata. La nostra regione, infatti, pur essendo fortemente coinvolta nel settore Oil&Gas, dall’estrazione di idrocarburi alla sicurezza e al controllo ambientale delle stesse, ha ancora carenza di professionisti con competenze specifiche per rispondere alle necessità occupazionali di questo settore altamente specializzato. Le aziende coinvolte testimoniano a pieno questo nostro proposito. D’altra parte vogliamo anche formare professionisti in grado di affrontare con competenza la problematica del controllo ambientale e della sicurezza delle installazioni petrolifere che è un tema sempre più attuale e rilevante per la nostra regione. L’inizio del master è previsto per il mese di Giugno 2020 e se in tale data dovesse permanere l’emergenza legata alla situazione epidemiologica del Covid-19, le lezioni potranno essere tenute in modalità teledidattica”. Le informazioni sul Master, la cui scadenza è fissata per il 4 maggio 2020, sono reperibili sul sito www.idrocarburieriserve.com, sul sito web dell’Ateneo e sulla pagina Facebook dedicata al Master Iris.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*