“La Basilicata è pronta per la ripartenza?”

“La Basilicata è pronta per la ripartenza?”. E’ l’interrogativo del secondo Webinar – un misto tra
un’assemblea interattiva e una TV on line – promosso da Sanità Futuro per oggi sabato 18 (ore
17,30). Al centro del confronto con la partecipazione di esperti – (è possibile registrarsi al sito
www.sanitafutura.org e sarà “trasmesso” in live su Facebook e youtube) – gli aspetti sanitari,
organizzativi, economici, giuridici, sociali e di sicurezza pubblica.
Sanità Futura ha ripreso le parole di un comunicato dell’Associazione Luca Coscioni e tenta di farle
proprie: “La “riapertura”, infatti, non è un fatto emergenziale imprevisto, ma una necessità che deve
essere programmata sulla base di informazioni reali e obiettivi precisi e misurabili (incertezze
incluse). Esiste ovviamente un ampio margine di imprevedibilità che riguarda la diffusione del
virus, ma su questo, così come sull’efficacia di mascherine, test, tamponi, il parere e le previsioni
degli epidemiologi e dei medici -consultati attraverso procedure trasparenti, non sulla base di ciò
che dicono in televisione – devono prevalere su qualsiasi considerazione politica, incluso il
paternalismo consolatorio e allarmistico dietro cui ci si nasconde.” “Su tutto il resto però, no: non
sono gli epidemiologi a dover decidere. Sul come e quando sarà messo in sicurezza il personale
sanitario, con dispositivi e test. Su quali settori produttivi riaprire per primi, quali tipologie di posti di
lavoro sbloccare, quali misure di sicurezza e di controllo saranno da applicare, quali indicatori
saranno da utilizzare per verificare i risultati dei provvedimenti presi: su tutto questo, deve decidere
la politica.”
In questo scenario molto complesso Sanità Futura – dopo il primo webinar dedicato all’emergenza
economica da Coronavirus – oggi (ore 17,30) svolge il secondo webinar aperto all’intera comunità
lucana proprio sul tema della ripartenza che dovrà necessariamente essere un’esperienza di vera
e propria convivenza con il virus.
Questi i relatori: Dottoressa Vincenza Colonna, genetista, ricercatrice presso il Consiglio
Nazionale delle Ricerche dove dirige il laboratorio di Genetica di Popolazioni dell’Istituto di
Genetica e Biofisica. Studia cause e conseguenze della variabilità genetica nell’uomo e come la
selezione naturale agisce sul genoma umano. È attivamente impagnata nel training in
bioinformatica per life scientists. Ha lavorato presso l’Università di Ferrara e il Welcome Sanger
Institute in UK.
Antonio De Fata, Imprenditore del settore tessile, Presidente del Distretto della Corsetteria di
Lavello;
Prof. Ing. Giuseppe Carbone, Professore Ordinario di Meccanica Applicata alle Macchine,
Dipartimento di Meccanica, Matematica e Management del Politecnico di Bari;
Dottoressa Tiziana Ranieri, Direttore Commerciale Dedalus Heathcare Systems Group – 1°
operatore in Europa nei sistemi informativi diagnostici ospedalieri ed uno dei maggiori player
internazionali nell’ICT sanitario;
Michele Cataldi, presidente di Sanità Futura, associazione delle strutture sanitarie e dei pazienti,
titolare della Polimedica, poliambulatorio specialistico;
Dr. Ernesto Esposito, Dirigente generale del Dipartimento Salute della Regione Basilicata,
epidemiologo e capo della Task Force per l’emergenza Coronavirus in Basilicata.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*