L’attore materano Vicenzo Paolicelli è il nuovo ospite del festival online “La panchina dei versi – insieme contro il coronavirus”

Oggi toccherà ad un altro ospite lucano – dopo l’incontro con il comico, cabarettista e comunicatore Dino Paradiso dei giorni scorsi – il privilegio di essere protagonista del festival online artistico “La panchina dei versi – insieme contro il coronavirus”. La manifestazione, ideata dal poeta ed editore Giuseppe Aletti per tenere compagnia agli utenti in rete in questi giorni di quarantena con incontri legati al mondo dell’arte, oggi ospiterà l’attore Vincenzo Paolicelli, originario della provincia di Matera (precisamente del Comune di Terlizzi) ma romano d’adozione, che sarà impegnato in diretta dalla Pagina Facebook “Il Paese della Poesia – Il Federiciano”, da cui il festival è trasmesso (www.facebook.com/ilpaesedellapoesia)

Paolicelli aprirà le porte del mondo del teatro, avvicinando il pubblico a quest’arte meravigliosa che ha scelto come mestiere nella sua vita, con la partecipazione a numerosi spettacoli teatrali, dal lontano 2009 fino ad oggi, e anche con collaborazioni per Cinema e Tv. Ha lavorato al Teatro Greco di Siracusa nello spettacolo “Agamennone” per la regia di Luca De Fusco; tra i lavori più significativi ci sono “Bad people in Guantanamo” per la regia di Fabio Omodei e “Our class – La nostra classe” per la regia di Michael Gieleta; ed inoltre è stato sceneggiatore e protagonista del cortometraggio “Frammenti”, proiettato durante la 70ª Mostra del Cinema di Venezia.

Paolicelli parlerà della figura dell’attore, della recitazione nella sua esperienza di vita, e interpreterà alcuni brani in un appuntamento vivace in cui a trionfare sarà l’amore per l’arte a 360°. Oltre al teatro, infatti, Paolicelli suona il tamburello a sonagli e ha cantato per numerosi anni presso il Coro della Polifonica Materana “Pierluigi da Palestrina” come tenore; è inoltre appassionato di danza e di musica.

L’artista coltiva con successo anche la scrittura, come testimonia la vittoria al concorso di poesia “Il Federiciano” con la poesia “Dal mare”, pubblicata su una stele di ceramica maiolicata e affissa ad una abitazione di Rocca Imperiale, “Il Paese della Poesia”, borgo che accoglie tra le proprie mura testi di importanti personaggi del mondo della cultura, italiana e mondiale. Su tutti: Lawrence Ferlinghetti, Dacia Maraini, Alda Marini, Alejandro Jodorowsky, Mogol, e tantissimi altri.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*