Piano di bacino Tpl, Acito: bene approvazione mio emendamento

“La proposta atta a garantire un adeguato collegamento fra la città di Matera e l’aeroporto di Bari: garantite 8+8 corse giornaliere che si sommano alle 3+3 corse giornaliere della regione Puglia”

Il consigliere Vicenzo Acito (Fi), in relazione alla Proposta di Bacino Regionale del Trasporto Pubblico, ha presentato una proposta di emendamento che è stata approvata nel Consiglio regionale di ieri, 31 marzo 2020, “atto a garantire un adeguato collegamento fra la città di Matera e l’aeroporto di Bari, che non era stato invece previsto dal Piano nella sua stesura originale”.

“In termini generali – spiega Acito – è opportuno tenere conto dell’importante flusso turistico di cui Matera è stata oggetto, nel corso dell’anno da Capitale Europea della Cultura 2019, e che questo evento ha contribuito a fare della città un attrattore turistico internazionale, molto ambito. Anche le produzioni televisive e cinematografiche hanno portato un importante contributo alla notorietà nazionale ed internazionale di Matera e dell’intera Basilicata.  Seppur si debba tener conto del momentaneo stop registrato nei flussi turistici nazionali ed internazionali, dovuto alla contingenza della pandemia da Covid19, che porta le conseguenze sociali ed economiche a cui stiamo assistendo, si prevede un’importante ripresa dei viaggi ad emergenza Covid19 conclusa, ed una effettiva ripresa del flusso turistico è stimabile a Matera per l’autunno/inverno 2020, grazie all’uscita nelle sale cinematografiche di tutto il mondo del venticinquesimo film della saga dedicata a  James Bond ‘No Time To Die’, girato in buona parte nella città dei Sassi”.

“Oggi – prosegue l’esponente di Forza Italia – non possiamo che ‘lavorare con visione strategica’, pianificando. Tali opportunità di nuovo incremento e stabilizzazione dei flussi turistici potrebbero consentire, in una strategia specifica, ricadute produttive anche per il resto del territorio regionale, con Matera che si fa volano di sviluppo e diffusione, a fronte di una opportuna pianificazione di percorsi e narrazioni turistiche che possano interessare tutta la Regione. Entrando nel dettaglio del Piano dei Trasporti, questo, nella sua formulazione originale, prevedeva solo due corse per collegare l’aeroporto di Bari alla Basilicata, un numero decisamente insufficiente per utilizzare la ‘risorsa aeroporto’ in maniera adeguata per lo sviluppo del turismo sul territorio lucano. Al punto 1.4.1.1 ‘Servizi urbani di progetto’ si parlava infatti solo di due corse della rete portante regionale denominate RP Nova Siri APT BA, 1460 corse/anno pari a 2+2 corse al giorno per 365 gg. Abbiamo proposto una modifica delle tratte, già previste nel Piano, in particolare quella che avrebbe collegato Matera all’aeroporto di Napoli, ed il mantenimento della tratta Bari/Palese-Matera, già in vigore nel 2019, che sarebbe invece stato cancellato nella stesura originale del Piano. In questo modo si arriva a coprire l’esigenza delle 8+ 8 corse giornaliere, garantite quotidianamente per l’intera durata del Piano trasporti 2021-2030. A queste ad aggiungersi le 3 coppie di corse, di competenza della Regione Puglia per un totale di 11 coppie di corse. Questo grazie alla revisione delle percorrenze di progetto previste nell’ambito della rete regionale di cui al paragrafo 5.1.1”.

“L’obiettivo raggiunto –  conclude Acito – grazie all’approvazione del nostro emendamento è quindi quello di consentire l’adeguata copertura del trasporto da e per l’aeroporto di Bari e la città di Matera. Gli effetti del nuovo Piano saranno tangibili a seguito della proposta di bando, che sarà promulgata entro fine anno, mentre la Regione si impegna a garantire la prosecuzione dei servizi attuali fino ad espletamento del bando”.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*