Ugl Basilicata Comunicazioni, discute su pensioni in anticipo alle Poste. Appello ai cittadini:”Uffici aperti, ma rispettate le precauzioni”

Si sono riuniti alla data odierna in video conferenza, il segretario regionale Ugl Comunicazioni Basilicata, Giuseppe Di Giuseppe e i segretari provinciali delle unioni territoriali del lavoro di Potenza e Matera, Giuseppe Palumbo e Pino Giordano per condividere e lanciare contestualmente un appello agli utenti e all’azienda sulle pensioni in anticipo alle Poste.

“Gli Uffici resteranno aperti, ma tutti, rispettate le precauzioni con l’obiettivo di contribuire a contrastare la diffusione del Covid-19. L’Ugl – aggiungono i segretari della Basilicata – rende noto che le pensioni del mese di aprile verranno accreditate dal 26 marzo, per i titolari di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution. I titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di Postepay Evolution potranno prelevare i contanti dagli ATM Postamat, senza bisogno di recarsi allo sportello. In tutta la regione, coloro che invece non possono evitare di ritirare la pensione in contanti, nell’Ufficio Postale, dovranno presentarsi agli sportelli rispettando la turnazione alfabetica prevista dal calendario seguente:

I cognomi dalla A alla B giovedì 26 marzo; dalla C alla D venerdì 27 marzo; dalla E alla K la mattina di sabato 28 marzo; dalla L alla O lunedì 30 marzo; dalla P alla R martedì 31 marzo e dalla S alla Z mercoledì 1 aprile. Nell’attuale emergenza sanitaria – proseguono Di Giuseppe, Palumbo e Giordano -, le nuove modalità di pagamento delle pensioni hanno carattere precauzionale e sono state introdotte con l’obiettivo prioritario di garantire la tutela della salute dei lavoratori e dei clienti di Poste Italiane. In questa fase, ciascuno è pertanto invitato ad entrare negli uffici postali esclusivamente per il compimento di operazioni essenziali e indifferibili, in ogni caso avendo cura, ove possibile, di indossare dispositivi di protezione personale; di entrare in ufficio solo all’uscita dei clienti precedenti; tenere la distanza di almeno un metro, sia in attesa all’esterno degli uffici che nelle sale aperte al pubblico. Per evitare assembramenti, molto rischiosi in questo periodo di emergenza, le segreterie, Ugl Comun. Basilicata e Utl Potenza e Matera, invitano i cittadini che devono ritirare la pensione a tenere un corretto comportamento. Facciamo un appello a tutti quei pensionati che, non avendo una carta per prelevare dagli sportelli automatici, si recheranno negli uffici postali: Andate a ritirare la pensione rispettando rigorosamente il calendario che verrà predisposto; non ammassatevi davanti gli uffici dalle 5 del mattino; effettuate solo le operazioni strettamente necessarie oltre al ritiro della pensione. A tutti quelli che hanno una carta consigliamo di effettuare i prelievi e i pagamenti esclusivamente dagli sportelli automatici o dall’app, se necessario, visto che si deve uscire solo per poche necessità e farmacie e negozi hanno la possibilità del pagamento con la carta, – proseguono i segretari.  A tutta la popolazione che in questi giorni resta a casa chiediamo di evitare di fare acquisti online se non strettamente necessari: capiamo che può esserci un’offerta imperdibile, ma l’oggetto che ordini deve essere consegnato da qualcuno, che non può rimanere a casa! Un ulteriore appello anche ai sindaci che diano un segnale forte ai loro cittadini per far rispettare le regole e le restrizioni imposte dal governo, con continui annunci nei loro siti web e canali social. Infine – concludono Giordano, Di Giuseppe e Palumbo – un appello all’azienda Poste Italiane che permetta ai lavoratori, che con molta coscienza e spirito di abnegazione in questi giorni stanno garantendo il servizio, di poter lavorare con tutti gli strumenti previsti nei protocolli e nei decreti governativi, perché senza non si possono garantire! Prima la salute e poi il conto economico”.

 

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*