Coronavirus, fuga in treno da Milano: “Meglio casa nostra”

“Ci hanno controllato sul treno per vedere se avevamo la febbre e per identificarci. Io sto bene. Sono tornato da Milano, abito a Napoli. Quarantena? Ora vediamo ma io sto bene”, Luca scende dal treno Frecciarossa arrivato da Milano alla 16,22 (con 10 minuti di ritardo). Dai vagoni scendono in pochi, alcuni hanno le mascherine e poca voglia di parlare. “Non siamo degli untori – dice una donna – vogliamo solo tornare a casa”. Non c’è caos, anzi, la stazione di piazza Garibaldi, rispetto al solito, appare semideserta anche se da Milano e dal Nord Italia continuano ad arrivare treni.
IL SERVIZIO SUL GIORNALE IN EDICOLAdi ANTONIO DI COSTANZO, foto di RICCARDO SIANO

https://napoli.repubblica.it/cronaca/2020/03/09/foto/coronavirus_fuga_in_treno_da_milano_meglio_casa_nostra_-250693292/1/#1

 

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*