Vertenza Cmd, un patto per la riassunzione dei lavoratori

Nessun verbale ma un patto tra gentiluomini, suggellato con una stretta di mano tra l’assessore alle attività produttive Franco Cupparo e l’amministratore delegato della Cmd di Atella Mariano Negri, per il ritorno in azienda dei 14 lavoratori entro il prossimo primo aprile.
E’ questa la conclusione dell’incontro che si è tenuto nel pomeriggio in Regione, presso il Dipartimento Attività Produttive, alla presenza dell’assessore Cupparo, dei dirigenti aziendali e dei rappresentanti sindacali.
“L’incontro – dichiara l’assessore Cupparo – ha avuto momenti molto critici.  Le richieste di garanzie per l’assunzione dei lavoratori, formulate diligentemente dai rappresentanti sindacali, non trovavano riscontro. Per fronteggiare questo momento di stallo mi sono rivolto all’amministratore Neri chiedendo un impegno sul piano personale per la riassunzione degli operai. Tale mia richiesta è prontamente stata accolta.
Abbiamo preferito – continua Cupparo – non scrivere un verbale perché le esperienze recenti ci insegnano che troppo spesso gli impegni sottorscritti non vengono mantenuti. Mi fido della stretta di mano”.
In attesa dell’esito delle procedure di conciliazione in atto le due strade percorribili per la riassunzione dei lavoratori sono: l’assunzione diretta o quella come lavoratori interinali.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*