SETAC IN EUROPA: PROGETTO DI COMUNITA’

1. Nome del Progetto

La “Questione Meridionale” e il Brigantaggio lucano: il divario tra Nord e Sud.
L’autonomia differenziata delle regioni a statuto ordinario

2. Descrizione del progetto (max 2000 caratteri)

Il progetto nasce dalla pubblicazione di un testo storico a mo’ di dizionario “Brigantaggio Lucano dell’Ottocento” edito nel 2010. Di qui l’incipit per sviluppare una mostra fotografica sul brigantaggio lucano composta da circa 25 pannelli che presentano, attraverso didascalie e fotografie, documenti storici relativi all’ottocento e soprattutto al primo decennio dell’unità d’Italia. Il termine “brigante” deriva da etimologia incerta, forse celtica, da “briga” che significa, secondo il Devoto, grattacapo, situazione difficile. Quindi “brigante” deriva da “briga” e “ante”, e sta per colui “che si dedica a situazioni difficili”. L’importanza storica e sociale, per la realtà lucana del brigantaggio, ci spinge a ricostruire e divulgare questo fenomeno sulla base di documenti storici di pubblicazioni e di atti giudiziari. Il progetto, dunque, consisterà nella ripubblicazione del testo del D’Angella con una relativa master class dell’autore, l’allestimento di un laboratorio fotografico che vedrà coinvolte le scuole del territorio, nonché un più ampio coinvolgimento dell’intera popolazione pisticcese che sarà direttamente protagonista dell’evento attraverso una “caccia al tesoro” per le vie del paese alla riscoperta dei briganti, con l’utilizzo di comparse vestite con abiti dell’epoca e una ricerca storica sul campo, andando di casa in casa per il borgo medievale pisticcese.

APRI IL PDF pdf – Mostra sul brigantaggio lucano dell 800

Questo slideshow richiede JavaScript.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*