Querce tagliate al Difesa Grande – Intensificati i controlli dei Carabinieri forestali

Circa quattordici querce abbattute senza autorizzazione all’interno del bosco “Difesa Grande”.I Carabinieri del Corpo Forestale dello Stato hanno così garantito un’ulteriore intensificazione dei controlli all’interno del polmone verde gravinese. La rassicurazione è giunta in via ufficiale, in risposta alle sollecitazioni inoltrate congiuntamente dal sindaco Alesio Valente e dall’assessore al bosco, Felice Lafabiana. «Le allarmate segnalazioni ricevute in questi giorni – spiega l’assessore – ci hanno indotto ad ulteriori verifiche rispetto a quelle quotidianamente svolte. Da quanto appurato dall’ufficio ambiente e dalla Polizia Municipale, risultano essere state abbattute in totale senza autorizzazione circa quattordici piante». Ricostruita l’esatta dimensione del fenomeno, l’assessorato è andato oltre. «Insieme al sindaco – conferma Lafabiana – ci siamo attivati sollecitando maggiori controlli, aggiuntivi rispetto a quelli sin qui comunque garantiti dalla Polizia Municipale, che quotidianamente assicura un costante monitoraggio affidato ad una propria pattuglia». Le risposte non sono mancate: «Il Comando dei Carabinieri Forestali – aggiunge l’assessore – ha comunicato di aver pianificato un più intenso servizio di sorveglianza, specie nelle ore più a rischio, con l’intento di tutelare l’area boschiva da atti egoistici e criminali».

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*