PRESENTATO A SANREMO 20ESIMO FESTIVAL POTENZA

La 20esima edizione del Festival di Potenza – che quest’anno si terrà il 4 e 5 dicembre al Teatro Stabile del capoluogo e segnerà l’avvio del cartellone “Natale in città” – è stata presentata a Sanremo dal direttore artistico Mario Bellitti agli operatori dello spettacolo, presenti per il Festival di Sanremo. Nella “missione” durante le giornate del Festival di Sanremo, Bellitti in compagnia del presidente nazionale dell’Asmea, (associazione di categoria) Paolo Fontana, ha tenuto numerosi incontri con colleghi ed artisti ed ha partecipato alla premiazione gruppi MEI indipendenti. Il Mei  Meeting delle Etichette Indipendenti, la più importante kermesse della scena musicale indipendente ed emergente italiana, prosegue così come ogni anno nel suo percorso a favore di una presenza autonoma e distinta e ben chiara e precisa della filiera creativa musicale indipendente emergente italiana che merita sempre più maggiori spazi e risorse e maggiore valorizzazione sui media, sui palchi e on line. In Piazza Bresca a Sanremo sono state consegnate: Targa MEI al Miglior Artista Indipendente al Festival di Sanremo 2020 ai Pinguini Tattici Nucleari, ai WakeUpCall per l’Omaggio Domenico Modugno con la loro rivisitazione di ‘Volare’, un impegno del MEI a favore di Domenico Modugno e a Marco Sentieri per l’impegno sociale contro il bullismo presente a Sanremo Giovani 2020. La scelta di essere presenti a questa manifestazione – ha sottolineato Bellitti – non è formale in quanto come Festival di Potenza ci sentiamo più vicini al Mei e alle etichette indipendenti. Sempre in questa occasione sono stati  presentati i punti degli Stati Generali della Musica Emergente realizzati da AudioCoop, Aia Associazione Italiana Artisti, Rete dei Festival, It Folk, Anat e Asmea, Cafim, Silb, Premio dei Premi, Forum del Giornalismo Musicale con il supporto dell’Osservatorio Giovani dell’Università Federico II di Napoli, e il patrocinio dell’Agenzia Nazionale Giovani che hanno coinvolto oltre 600 operatori della scena musicale indipendente italiana e sintetizzato in 13 punti gli interventi da realizzarsi a favore dei giovani musicisti emergenti, presentati al Mibact, Ministero Giovani e Sport, Presidenza del Senato, Presidente Commissione Cultura del Senato, Rai, Siae, Nuovo Imaie e ad altri soggetti istituzionali, riscuotendo grande interesse e puntando a realizzarne i punti per il rinnovamento della musica del nostro paese. Il ventennale del Festival di Potenza pertanto – annuncia il direttore artistico – si conferma tra le poche manifestazioni di musica “indipendente” per valorizzare e promuovere realmente giovani talenti ed artisti.

I WakeUpCall sono una rock band di Roma, che vanta collaborazioni con produttori internazionali del calibro di Beau Hill (più di 50 milioni di dischi venduti nel mondo con Alice Cooper, Eric Clapton e tanti altri) e più di 400 concerti in Europa, Russia e Asia. Il loro album “If Beethoven Was a Punk” (in lingua inglese) è una vera e propria opera rock che mischia la musica classica dei grandi compositori come Beethoven, Wagner, Mozart alla loro musica rock. Dall’album è nato un fumetto, dal fumetto un’app digitale e infine uno spettacolo teatrale (con vari sold out a Roma e in Italia). Il progetto vince il bando SIAE/SILLUMINA “Nuove opere multimediali” 2017. Nel 2019 con il loro primo brano in italiano “Tu Non Ascolti Mai” vengono scelti tra i primi 60 artisti (unica band Rock) su 840 per Sanremo giovani. Nel 2020 pubblicano una versione davvero speciale e moderna del famosissimo brano di Modugno “Nel Blu Dipinto di Blu” che diventa la colonna sonora dell’iniziativa del MEI per intitolare il teatro Ariston di Sanremo a Modugno per il 70esimo anniversario del festival. 

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*