Periodo di emozioni per la Schermistica Lucana Potenza di Katia Lacerra

Il mese di dicembre che sta per concludersi resterà un mese particolarmente emozionante per la Schermistica Lucana Potenza soprattutto per i prestigiosi riconoscimenti ricevuti per meriti sportivi.
Lo scorso 20 dicembre, presso il salone della Concessionaria auto “AUTO R” di Ranieri – c.da Santa Loja – zona Industriale – TITO (PZ), è avvenuta la consegna dei Premi C.O.N.I. di Basilicata a
riconoscimento dei meriti sportivi conseguiti nell’anno 2019 per tutte le categorie sportive. Anche quest’anno la Scherma Potenza è stata insignita di questi prestigiosi titoli. Il presidente CONI di
Basilicata, Leopoldo Desideri, ha assegnato infatti delle targhe simboliche a gratificazione dell’impegno profuso per i brillanti risultati conseguiti e per aver dato lustro alla Basilicata alla
presidente Rocchina Esposito, al maestro Joseph Omar De Carlo e all’atleta Mario Volino (2005). Dopo due giorni è stata la volta della campionessa mondiale ed olimpica, Francesca Palumbo, icona
e modello da seguire ed imitare da parte di tutti gli atleti della scuola potentina. Il Club Zonta di Potenza, all’unanimità, ha deciso di assegnare il premio Donna Zonta 2019 proprio alla Palumbo
perché la campionessa porta in giro per il mondo il nome della città di Potenza attraverso la sua brillante carriera sportiva. La potentina Francesca, circondata dall’affetto e dal calore del suo primo
e storico maestro Giuseppe Pinto e da tutti gli atleti che oggi si allenano in quella che fu la sua palestra della Schermistica Lucana Potenza, è stata premiata nelle sale del nuovissimo Palazzo
D’Errico dalla presidente del Club Zonta di Potenza Donatella Cutro. Parlando delle ultime gare, agli inizi di dicembre, si è svolta a La Spezia la prima prova nazionale “Gran Prix Kinder Joy of Moving” di scherma, riservata agli schermidori under 14. Hanno partecipato centinaia di ragazzi provenienti da tutte le regioni d’Italia, che hanno deciso di intraprendere la loro attività sportiva in una disciplina difficile come la scherma, che richiede tecnica, scatto e grande prontezza di riflessi. Cinque giovanissimi atleti della Schermistica Lucana Potenza sono partiti accompagnati dal maestro Joseph Omar De Carlo. La migliore performance è stata quella dell’unica ragazza potentina a scendere in pedana, Linda Straziuso (categoria giovanissime) che ha concluso la sua
prestazione piazzandosi al 32° posto. I suoi “compagni di viaggio” si sono qualificati rispettivamente: Luca Scaldaferri (cat. Allievi) 90°, Domenico Fusco (cat. Giovanissimi) 100°, Giandomenico Nardozza (cat. Maschietti) 40° e Francesco Armentano (cat. Maschietti) 60°. La scherma è una disciplina che comunque storicamente, sia in campo maschile che in quello femminile, ha dato lustro allo sport italiano. La kermesse giovanile di La Spezia, con la sua nutrita partecipazione e l’ interesse che ha suscitato tra il pubblico, ha dimostrato per l’ennesima volta che il movimento schermistico italiano è più che mai vivo e fiorente e che la Schesmistica Lucana può battersi dando sempre il meglio di sé.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*