CARABINIERI: BILANCIO DELL’ATTIVITA’ OPERATIVA NEL 2019

Il Comandante della Legione Carabinieri “Basilicata”, Generale di Brigata Rosario Castello, insieme ai Comandanti Provinciali di Potenza e Matera ha  incontrato la stampa presso la Caserma “Lucania” sede del Comando Legione Carabinieri “Basilicata” per il cordiale scambio di auguri,  in vista delle festività natalizie.

Nel corso dell’ incontro è stata illustrata l’importante azione di prevenzione svolta da tutti i Comandi dell’Arma che operano nel territorio della Regione, che ha visto consolidarsi sempre più’ il rapporto di fiducia e di collaborazione tra i cittadini ed i Carabinieri delle Stazioni, presidi  di sicurezza e legalità in ogni comune lucano. 

Nel corso del 2019, sul piano del controllo del territorio sono state controllate 180.000 persone e 135.000 automezzi nei centri urbani e lungo le principali arterie stradali. 

Le persone denunciate in stato di libertà, sono state oltre 5000, mentre 518 quelle arrestate in flagranza di reato e in esecuzione di provvedimenti  emessi dall’Autorità Giudiziaria. 

Nel corso dei vari servizi sono stati sequestrati oltre 15 kg di sostanze stupefacenti,   13.000 piante di cannabis indica (compreso funghi allucinogeni e pasticche di ecstasy), nonchè’ 988  armi di vario genere e 3.100 munizioni. 

Sul piano della sicurezza stradale sono state elevate oltre 15.000 contravvenzioni   (fra cui 217 per guida in stato di ebbrezza e 56 per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti). 

Sono stati inoltre eseguiti più’ di 600 interventi per incidenti stradali sulle arterie stradali della Basilicata, nell’ambito dei quali 1 persona è stata arrestata ed 8 deferite per omicidio stradale.

Sono, altresì’, da sottolineare gli importanti risultati sul piano del contrasto al traffico di droga ed in tema di lotta alla criminalità’ organizzata con la disarticolazione di un pericoloso sodalizio mafioso gravitante nell’area del metapontino con l’arresto, in seguito a più operazioni coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia,  di un centinaio di persone.

Particolarmente efficace anche l’opera svolta dai Reparti Speciali dell’Arma dei Carabinieri dell’organizzazione  forestale, dal Nucleo Antisofisticazione e Sanità, dal Nucleo Operativo Ecologico, dai i Nuclei Ispettorato del Lavoro di Potenza e Matera, che hanno affiancato l’Arma territoriale fornendo il loro significativo contributo specialistico nel contrasto, tra l’altro, al lavoro nero, alle varie forme di caporalato, agli abusi nel settore ambientale, forestale e agroalimentare.

L’anno che ormai volge al termine ha fatto registrare un’efficace vicinanza alla popolazione che ha suscitato unanimi e forti consensi nei numerosi servizi di assistenza e soccorso in occasione di gravi eventi atmosferici ( frane, alluvioni e forti nevicate).

Molto intensa è stata l’azione di sensibilizzazione verso le persone anziane per tutelarle dalle truffe, con incontri in ogni comune della Basilicata e ponendo in essere una campagna di informazione con consigli su come riconoscere un modus operandi tanto ignobile quanto in grado di toccare i sentimenti più intimi di persone, molto spesso, rese fragili dalla solitudine e dall’età avanzata, fenomeno capace di minare la serenità di un’intera fascia della nostra società.

Una particolare attenzione è stata dedicata anche ai giovani con incontri e testimonianze nelle scuole sui temi della legalità’ e della sicurezza, a cui hanno  preso parte anche i Prefetti e i Procuratori della Repubblica, oltre alle Autorità scolastiche.

Infatti sono stati circa 6000 gli studenti dei 100 istituti scolastici della Regione che hanno preso parte agli incontri tenuti dai Comandanti delle Compagnie e delle Stazioni sul delicato tema della  “legalità”. 

La prossimità dei Carabinieri della Lucania verso i giovani ha avuto anche un notevole successo per le visite organizzate presso i Reparti dell’Arma a cui hanno partecipato circa 700 alunni.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*