18 dicembre 2019, insediato il nuovo direttore dell’ALSIA, Aniello Crescenzi

Nella sede dell’ALSIA a Matera, incontro programmatico con l’assessore regionale all’Agricoltura, Francesco Fanelli

Priorità e strategie di sviluppo a sostegno dell’agricoltura e del territorio lucano: nel giorno del suo insediamento come nuovo direttore dell’ALSIA – l’Agenzia Lucana di Sviluppo e di Innovazione in Agricoltura – Aniello Crescenzi è partito da questi elementi nell’incontro avuto il 18 dicembre a Matera con Francesco Fanelli, assessore regionale alle Politiche agricole e forestali, e Donato Del Corso, direttore generale del Dipartimento Politiche agricole e Forestali della Regione Basilicata.

All’incontro, tenutosi nella sede dell’ALSIA, hanno partecipato i dirigenti della stessa Agenzia. Nell’occasione si è fatto il punto sulle attività in corso, con particolare attenzione a quelle per la ricerca e per il trasferimento delle innovazioni in agricoltura, necessari per far fronte alla crescente competitività dei mercati nel settore primario, e a quelle di dismissione del patrimonio della ex Riforma fondiaria. “Ci attende un vero lavoro di squadra – ha sottolineato l’assessore Fanelli – che vedrà impegnati il Dipartimento e l’ALSIA in vere sinergie su programmi e progetti, a beneficio di un settore come quello primario che ha bisogno di risposte certe”.

Aniello Crescenzi, nuovo direttore dell’ALSIA, è laureato in Scienze Agrarie presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, e successivamente è diventato dottore di ricerca in Patologia Vegetale. Dal 1994, prima come ricercatore e in seguito (dal 2001) come professore, presta servizio presso l’università degli Studi della Basilicata (Unibas). 

Ha svolto attività di ricerca presso U.S. Department of Agriculture, Agricultural Res. Service, Beltsville Agricultural Res. Center – Beltsville, Maryland 20705 (USA). 

Nel 2016 ha conseguito l’abilitazione scientifica nazionale a professore ordinario. Ha rivestito innumerevoli incarichi presso l’Unibas, tra cui quello di componente del Consiglio di amministrazione. E’ stato Coordinatore per le Relazioni Internazionali di dipartimento e della commissione di Ateneo, membro della Giunta del Dipartimento, Coordinatore di progetto e responsabile didattico del Master in Fitopatologia Applicata.

Ha tenuto diversi corsi di insegnamento presso l’Unibas, e lezioni presso università Italiane e straniere. E’ stato responsabile di accordi internazionali di didattica e di ricerca con le più prestigiose Università mondiali, nonché coordinatore e responsabile di numerosi progetti nazionali ed internazionali di ricerca, di didattica e di trasferimento di innovazione nel settore agroindustriale.

Ha implementato ed avviato con l’ALSIA lo sviluppo del SEDI, il Servizio di Difesa integrata, e gli appuntamenti annuali del consuntivo fitosanitario della regione Basilicata. E’ stato membro di diverse commissioni di studio di sviluppo della Regione Basilicata e di altri Enti pubblici.

E’ stato promotore della nascita del gruppo internazionale “tomato disease” nell’ambito del ISHS (International Society for Horticultural Science), curando l’organizzazione del convegno mondiale (3th ISTD International Symposium on Tomato Disease).

Ha conseguito diversi riconoscimenti nazionali ed internazionali tra cui quello di Best Practices dei fondi strutturali europei nell’ambito del Programma Operativo Nazionale per le Regioni Obiettivo 1 – Ricerca Scientifica, Sviluppo Tecnologico, Alta Formazione. E’ co-autore di diversi libri scientifici e di oltre 250 contributi scientifici.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*