GRAVINA IN PUGLIA | Dalla Regione poco meno di 120.000 euro per la messa in sicurezza della strada Salsa

Si procederà alla ricostruzione dei muri di sostegno crollati e ad altri interventi

Il sindaco Valente: «Per la città un’altra risposta da tempo attesa»

Potrà finalmente essere messa in sicurezza la strada comunale Salsa, alla periferia est di Gravina.

Accogliendo la richiesta in tal senso presentata dal Comune, la Regione Puglia ha deliberato la concessione di uno stanziamento di 119.500 euro in favore del Municipio. L’atto di giunta, adottato su proposta dell’assessore regionale alle infrastrutture Giovanni Giannini, accoglie e fa propria la richiesta presentata nelle settimane passate dall’assessorato comunale ai lavori pubblici, guidato da Aldo Dibattista. «Si tratta – spiega l’assessore – di risorse essenziali per garantire il ripristino della percorribilità di un’importante arteria stradale, lungo la quale peraltro insistono anche diverse abitazioni, e che per il collasso delle opere murarie cagionato dalle piogge e delle nevicate degli ultimi anni era divenuta sostanzialmente impraticabile. Da qui la scelta di candidarne la messa in sicurezza ai finanziamenti concessi dalla Regione per interventi di ripristino di opere pubbliche danneggiate da calamità naturali». Compito, quest’ultimo, curato, tecnicamente dal Servizio Lavori Pubblici dell’ente, sotto la supervisione dell’ingegner Onofrio Tragni. «L’impegno profuso dall’amministrazione comunale – commenta il sindaco Alesio Valente – ha permesso di cogliere un altro, importante risultato, che Gravina attendeva da tempo. Una volta ancora, ringrazio l’assessore Giannini ed il presidente Emiliano per l’attenzione rivolta alla nostra città».

Nello specifico, una volta definita la progettazione ed espletata la gara d’appalto per l’affidamento dei lavori, entro 90 giorni dalla consegna degli stessi si procederà anzitutto alla rimozione generale della vegetazione spontanea infestante, poi alla ricostruzione – per tratti saltuari – di muretti a secco di altezza fino a 2 metri. Quindi si provvederà alla ricostruzione del corpo stradale a mezza costa, mediante rilevati in terra rinforzata con geogriglie, ed alla sistemazione della fondazione stradale in misto di cava. Infine, si curerà la riparazione di cunette ed opere di protezione idraulica per lo scolo delle acque superficiali.

Gravina in Puglia, 4 Dicembre 2019

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*