La festa per “Rotondella Bella d’Italia”

ROTONDELLA -Un evento per riappropriarsi,con orgoglio, della propria identità culturale ed appartenenza alla comunità, per interrogarsi sul potenziale turistico dei borghi lucani ma soprattutto per festeggiare il terzo posto nel programma televisivo di Rai Tre “Il Borgo dei Borghi – La Grande Sfida 2019”, dietro Bobbio (Emilia Romagna) e Palazzo Acreide (Sicilia). A Rotondella è stata una domenica speciale con l’invito ad esplorare il borgo, viverne le tradizioni e divertirsi tra musica e luci. E naturalmente gustare i prodotti tipici. Tutto questo e molto di più è stata la festa per “Rotondella Bella d’Italia”.  Rosa Gentile, presidente Confartigianato Matera e “rotondollese doc” – che ha partecipato all’incontro con amministratori comunali, Salvatore Adduce (Fondazione Matera 2019), agricoltori, artigiani, commercianti,  operatori turistici – sottolinea che la “la mia Comunità ha colto nel segno il senso di tale vittoria. Si perché domenica sera hanno vinto i commercianti e gli artigiani , le piccole imprese che hanno partecipato , contribuito, che hanno creduto nel nostro Borgo… E’ stato bello vedere gli stand condivisi , colleghi che lavoravano sorridendo , Belli i volti sorridenti dei bambini , che accompagnati dai genitori , a suon di musica , seguivano il corteo , ai nonni Vigili e alle nostre Nonne Chef, famiglie anche dei paesi vicini , tutti insieme a danzare con gli animatori professionisti, gli artisti di strada che hanno allietato la serata ….Grazie agli organizzatori tutti, all’Amministrazione Comunale, alla Provincia, agli sponsor , a Rudy Marranchelli che non perde occasione per far conoscere la nostra terra , a Luciano Forte e per lui alla Selling Service ma soprattutto alla Proloco, e in particolare a mio fratello Pasquale , uomo instancabile , antesignano di tante iniziative nel nostro Comune, che ha saputo ,ancora una volta guardare avanti ,con lo Spirito di chi ci Crede e ci Investe ….”. 

Per l’amministrazione comunale di Rotondella il terzo posto  è un risultato straordinario che premia l’impegno di un’intera comunità che ha creduto sin dall’inizio in questa splendida competizione. Sono già tanti i turisti che visitano il nostro borgo dopo la puntata dedicata su Rai Tre e aumenteranno ancora di più dopo il terzo posto. Da parte nostra  uno stimolo maggiore per lavorare in un’ottica di valorizzazione e tutela del territorio. 

Non potevano mancare le Nonne Chef, ormai un’istituzione da queste parti, che si sono ‘esibite’ nella preparazione delle frittelle tradizionali (crisp) una pasta salata e fritta che si mangia nelle festività di fine anno. Non è mancato il laboratorio dove le super nonne lucane hanno insegnato i loro segreti ai più piccoli, che si sono dati da fare con ottimi e saporiti risultati. «E’ proprio questo l’obiettivo più importante dell’associazione e delle iniziative che stiamo portando avanti – sottolinea Rudy Marranchelli,  Agia Cia Agricoltori Italiani, che è stato insieme alla studentessa Maria Caponero la voce narrante della trasmissione tv , quello di promuovere e tramandare i piatti della tradizione e della cucina contadina, ma anche di insegnare soprattutto alle giovani generazioni, ricette contro lo spreco alimentare. Quanto al programma televisivo – sottolinea – è stata un’esperienza esaltante che dà a tutta la nostra comunità la carica per continuare a fare promozione del nostro territorio”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*