DANNI MALTEMPO: richiesta di dichiarazione dello stato di emergenza per il territorio del Comune di Pisticci

La Giunta comunale ha approvato con delibera n. 161 la richiesta di dichiarazione dello stato di emergenza per il territorio del Comune di Pisticci, indirizzata alla Regione Basilicata e ai Ministeri competenti, a seguito delle eccezionali avversità atmosferiche che hanno interessato il Metapontino nei giorni 11 e 12 novembre.

L’intensa e violenta perturbazione, opportunamente prevista dal Dipartimento Protezione Civile della Regione Basilicata che emanò tempestivamente un bollettino di allerta meteo rossa, ha provocato ingenti danni alle colture e al comparto agricolo, oltre che ad alcune arterie stradali, alla vegetazione, agli impianti pubblici, alle attività commerciali del lungomare e a diverse strutture pubbliche e private. In considerazione della particolare gravità del nubifragio, il Comune di Pisticci ha attivato il Centro di Coordinamento Comunale proprio per gestire al meglio l’emergenza climatica e, successivamente, si è attivato tramite i suoi Uffici per effettuare una stima dei danni subiti, tuttora in corso.

Il settore agricolo lucano, già pesantemente colpito da recenti ondate di maltempo, ha subito un nuovo duro colpo: rappresentando uno dei fiori all’occhiello dell’economia regionale, necessita di un sostegno forte da parte degli enti competenti, per evitare ulteriori criticità ed affrontare immediatamente i danni subiti.

La speranza, dunque, è che la Regione Basilicata e il Governo nazionale guardino al Metapontino e riconoscano lo stato di emergenza, stanziando così i fondi necessari per un pronto rilancio dell’agricoltura e delle attività commerciali danneggiate, nonché dei privati che, in poche ore, hanno perso beni di prima necessità e subito ingenti danni alle loro abitazioni.

Al seguente link è disponibile il modello di segnalazione danni per calamità della Regione Basilicata https://www.regione.basilicata.it/giunta/site/giunta/detail.jsp?sec=100133&otype=1058&id=3040050&fbclid=IwAR3eNNhrzzPeqNpzgsNk1ojetxZO2gz5cMSEYgXxfHXDq6LweFy6Qj7d-o8

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*