A MATERA IL CONVEGNO: “IMPRESA 4.0 impossibile senza qualità dell’energia elettrica”

La Confimi Industria Basilicata informa che, giovedì 14 Novembre 2019 – ore 10:00 presso la location di Mulino Alvino – Sala Meeting Via San Vito in Matera,  si terrà l’interessante convegno con la finalità di approfondire una rilevante questione, segnalata in modo prepotente dalle imprese e inerente i “Disturbi e interruzioni di energia elettrica”. 

Interruzioni, anche di breve durata, e sbalzi di energia elettrica possono provocare danni ad apparecchiature elettroniche e macchinari, generando fermi di produzione lunghi e costosi. Oggi i paradigmi di IMPRESA 4.0 offrono alle aziende la possibilità di migliorare ed ottimizzare i propri impianti, in modo da risolvere le problematiche connesse alla qualità dell’energia elettrica, conosciuta a livello internazionale come Power Quality, e ridurre i costi energetici, sperimentando da protagonisti i benefici della <Digital Energy>.

Ad affrontare tali tematiche non sono solo i costruttori di dispositivi per la compensazione dei disturbi l’ottimizzazione delle reti, ma anche il mondo della ricerca.

In particolare, la problematica è talmente importante per l’attuazione dei processi di automazione e di digitalizzazione delle imprese che ha portato la Confimi Industria a coinvolgere un ampio e qualificato Partenariato tecnologico e scientifico con il fine di esaminare le criticità e individuare “i sistemi per il monitoraggio e la regolazione della Power Quality dei processi produttivi e lavorativi”. I Partner coinvolti per l’attuazione del “piano di azione” sono la Schneider Elettric, il CNR IMAA, l’ENEA e l’UNIBAS, oltre ad un significativo numero di imprese lucane.

Il programma dei lavori, dopo l’introduzione di Nicola Fontanarosa – Presidente Confimi Industria Basilicata, darà spazio alle testimonianze delle imprese alle quali seguirano i seguenti interventi:

a  – “Individuare, analizzare e risolvere i problemi di Power Quality che mettono a rischio la business continuity e la sostenibilità ambientale” di  Iolanda Solimene – Schneider Electric

 b   – “Metodologie e strumenti di supporto alle decisioni per l’efficientamento energetico dei 

  processi di produzione e la sostenibilità ambientale” di  Carmelina Cosmi – CNR IMAA di Tito (PZ) – Responsabile Gruppo Ricerca Modellistica e Pianificazione Energetico-Ambientale EPM

 c – “Lo sviluppo delle Smart Greed per la Power Quality” –  Maria Valenti – ENEA Responsabile Laboratorio DTE-STSN-SGRE del Centro di Ricerca di Portici (NA)                  

Le conclusioni sono affidate a Fabio Ramaioli – Direttore Generale della Confederazione Nazionale CONFIMI INDUSTRIA che torna in Basilicata per seguire e sostenere le attività della dinamica realtà associativa lucana.

Modera i lavori  Rosa Solimeno – Presidente del Gruppo Donne Imprenditrici di Confimi Industria Basilicata.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*