TERRE DI ARISTEO: CON ACCORDI DEL MINISTRO DI MAIO A SHANGHAI LA CINA E’ PIU’ VICINA ALLA BASILICATA

A distanza di qualche mese dalla sottoscrizione del protocollo di intesa tra la Regione Basilicata e il Distretto di Turismo Rurale Le Terre di Aristeo, in occasione della visita in Italia del Premier cinese Xi Jinping un patto d’alleanza con CITS (China International Travel Service), il tour operator di Stato Cinese, numero uno al mondo, che vanta un fatturato di ben 60 miliardi di Yuan, è stato firmato a Roma all’hotel St. Regis. Nel progetto di promo-commercializzazione che ha l’obiettivo di portare nel nostro paese flussi turistici importanti rientrano anche Basilicata, Sicilia, Marche e gli Aeroporti di Puglia, quest’ultimi due coinvolti con l’arrivo di due voli di linea dalla Cina per Ancona e Bari/Matera due o tre volte la settimana a seconda della stagionalità per un accordo garantito sei anni. I nuovi scali di Ancona e Bari previsti da luglio e ottobre segnano anche un beneficio importante per quelle Regioni limitrofe che possono così essere visitate e apprezzate. A siglare il Memorandum d’Intesa a Roma il Vice Presidente di CITS Sun Chenglong e il General Manager Zhang Chunlei insieme ai diversi rappresentati degli “attori” coinvolti. Le Regioni Marche, Sicilia, Umbria, Puglia, Basilicata e il Distretto di Turismo Rurale Le Terre di Aristeo. L’obiettivo: offrire un viaggio che dica basta al “mordi e fuggi”. Un’Italia e una Basilicata che possono essere davvero amate attraverso l’esperienza più autentica, quella a cui i cinesi non sono abituati e che può essere capace di stupire, davvero.

La firma di questo importante memorandum è la prima concreta e straordinaria conseguenza del protocollo sottoscritto tra la  Regione e Aristeo ed è inserita nella proposta di contratto di programma del “progetto pilota 2018” destinato allo sviluppo delle Comunità Turistiche Integrate di Basilicata.

Il memorandum sottoscritto prevede, in particolare, di sostenere un turismo internazionale ed esperenziale in grado di concorrere allo sviluppo economico e sociale del territorio, nel rispetto e per la valorizzazione e salvaguardia dell’identità e della cultura dei luoghi e del proprio patrimonio ambientale; realizzare politiche, anche di formazione, efficaci e di sostegno, in particolar modo, alle imprese locali destinate ad uno sviluppo, effettivamente partecipato in grado di contribuire alla promozione e al consolidamento delle economie del territorio a vantaggio, prevalentemente, delle nuove generazioni e delle proprie Comunità. Al raggiungimento di questi obiettivi contribuiranno, significativamente, le istituzioni di una nuova rotta di linea intercontinentale diretta tra Shanghai – Bari – Matera – Shanghai e una mirata campagna di comunicazione in Cina per la “Destinazione Basilicata nelle Terre di Aristeo”.

CHI E’ ARISTEO

L’Associazione Distretto di Turismo Rurale le Terre di Aristeo, istituita ai sensi della L. 106/2014, comprende, allo stato l’area geografica di 83 comuni della Basilicata (62 in provincia di Potenza e 21 in provincia di Matera). Si tratta di un’area geografica con una popolazione totale di circa 315.814 abitanti. Rappresenta il 67% dell’intero territorio regionale e il 56% della popolazione residente.

È riconosciuto come: 

una modalità innovativa di governance territoriale utile per il progresso anche economico delle Comunità Locali, in quanto sistema pubblico economico-sociale di gestione decentrata nell’ambito del quale la presenza e la partecipazione della componente privata è ritenuta essenziale;

ente strategico per il turismo del Territorio qualificato rurale e concorrente allo sviluppo locale più complessivo delle Comunità ricadenti nella perimetrazione del Distretto per il perseguimento, in particolare, degli obiettivi fissati dalla L. 106/2014 e dalla Programmazione Regionale e Territoriale di competenza.

CHI E’ CITS

CITS è il brand di turismo più prestigioso in Cina. In qualità di TO di stato è da sempre orgogliosamente in prima linea per la riforma e lo sviluppo dell’industria del turismo.

Ad oggi CITS possiede interamente 42 aziende stake-controlling e share- holding, 1.200 outlet, oltre 3000 agenzie di viaggi, 30 visa center nel mondo (in tutt’Europa escluse UK e Francia)

CITS serve più di 20 milioni di turisti in entrata, 30 milioni in uscita oltre al turismo domestico della Cina. Collabora stabilmente da tanti anni con più di 1.400 fornitori di servizi turistici in più di 100 paesi. CITS è tra i primi fornitori di Business Travel Service in Cina.

È GSA di molte compagnie aeree straniere operanti in Cina, inclusa Alitalia.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*