“IMAGING NEI SASSI”: NUOVO EVENTO MEDICO-SCIENTIFICO SABATO 19

Matera si conferma “capitale della cultura “ anche in ambito  medico-scientifico , attraverso l’organizzazione di eventi nel settore medico e sanitario di livello nazionale ed internazionale che hanno per tema la tutela della salute e l’ innovazione nella diagnosi e terapia. 
Il gruppo di lavoro  “Imaging nei Sassi”, diretto dal Dr. Elviro Cesarano e coordinato dal Dr. TSRM Giuseppe Demarzio, ha organizzato per sabato 19 ottobre prossimo una giornata di studio, dal tema “Aggiornamenti diagnostici e terapeutici in patologia Muscolo-Scheletriche (MSK). Il dolore nelle sindromi da conflitto e canalicolari”.

L’evento rivolto a medici generici e specialisti del settore, sarà tenuto da eminenti relatori del settore radiologico , ortopedico e fisiatrico .Due le sessioni di lavoro programmate: “Le sindromi da conflitto”  Moderatori: A. Stabile Ianora, M. Nardella, A. Simeone ; “Le sindrome canilicolari” Moderatori: F. Martino, L. Macarini, M. Resta .
Ad entrambe le sessioni faranno seguito dei forum dal tema : L’ influenza dell’imaging sulle scelte  terapeutiche.
L’obiettivo del convegno e’ approfondire alcuni aspetti di queste patologie molto frequenti, causa di dolore e disabilità per i pazienti , ma che opportunamente diagnosticate e affrontate possono esser efficacemente risolte anche alla luce di nuove e più recenti terapie .
Il convegno scientifico  per i suoi contenuti , ha ottenuto il patrocinio dell’Ordine dei medici di Matera ed inoltre della SIRM – la società dei medici radiologi che conta, circa 10mila soci, ed e’ una delle principali società scientifiche italiane (rappresentata per l’occasione del convegno dal Presidente nazionale in carica il Prof. Roberto Grassi). 
Per questo nell’anno da Capitale Europea della Cultura – il referente Dr Demarzio aggiunge – non potevamo far mancare l’appuntamento di “Imaging nei Sassi” per proseguire il percorso iniziato  già nel 2011 con la realizzazione del primo evento scientifico a Matera.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*