PISTICCI: LA FIACCOLATA PER I SANTI MEDICI ULTIMA FESTA RELIGIOSA IN CITTA’

PISTICCI. Con la celebrazione della festività dei SS. Medici, Cosma e Damiano, praticamente si chiudono in città le celebrazioni  religiose dell’anno, aperte il 17 gennaio con la sagra di Sant’Antonio Abate ( S.Antuono). Come accade da sempre quella del 26 settembre, è una festa ultra  secolare e quest’anno è stata una festa “speciale” onorata come si deve dal devoto popolo pisticcese, non solo della parrocchia di Sant’Antonio. Il parroco don Michele Leone, ha predisposto, d’accordo con  altri sacerdoti, un ricco programma religioso che è andato avanti per qualche giorno, con messe e altri momenti di devozione e preghiera, culminato la sera di giovedì 26, con una processione e una spettacolare  fiaccolata che è partita dalla chiesa di Sant’Antonio in Piazza Umberto I° , è proseguita per via Cavour, Corso Margherita, Piazza Sant’Antonio Abate, via Cotugno, Via Vittorio Emmanuele, via Caboto, Via Pagano, Piazza dei Caduti, fino al rione Piro e ritorno in piazza Umberto.  Una lunghissima spettacolare processione con fiaccolata, con la partecipazione di oltre un migliaio di fedeli devoti ai due Santi Medici. La manifestazione si è conclusa con la benedizione da parte di don Leone di tutto il popolo che aveva partecipato all’evento che ha sottolineato con una grande ovazione a testimonianza del gradimento  della serata .La storia dei I SS. Cosma e Damiano, noti come “Santi Medici”, ci spiega che nacquero a Egea città della Cilicia e vissero tra il 26° e il 303. fratelli gemelli e fratelli dei santi Intimo ed Euprepio, subirono il Martirio a Ciro (Siria) durante il regno din Diocleziano e il loro culto si diffuse in tutte le chiese fin dal IV° secolo. Si festeggiano il 26 settembre  perché questa è la data probabile della dedicazione della Basilica che a Roma porta il loro nome, si vuole edificata da Felice IV°. I Santi Cosma e Damiano sono i patroni di medici, farmacisti, chirurghi, dentisti e parrucchieri.

Questo slideshow richiede JavaScript.

MICHELE SELVAGGI

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*