Premio Letterario Nazionale “I Sassi” Matera, annunciata la terna finalista

Nato da un’idea di Vera Slepoj e Rosa Gentile, sono stati selezionati i tre autori che concorreranno all’ambito riconoscimento che vede per la prima volta una città ricca di storia e tradizione culturale come Matera legarsi ad un concorso letterario che celebra il meglio della letteratura italiana contemporanea. Il vincitore verrà proclamato domenica 6 ottobre presso Casa Cava a Matera.

Silvia Dai Pra’ con “Senza salutare nessuno. Un ritorno in Istria” (Laterza), Romana Petri con il libro “Pranzi di famiglia” (Neri Pozza) e Francesca Capossele con l’opera “Nel caso non mi riconoscessi” (Fandango) sono i finalisti della prima edizione del Premio Letterario Nazionale “I Sassi”  Matera, il primo premio nazionale dedicato alla Capitale Europea della Cultura 2019.

Ideato dal Presidente Confartigianato Matera Rosa Gentile e dalla dott.ssa Vera Slepoj, fondatrici del Premio, “I Sassi”  Matera nasce come riconoscimento alla grande arte del romanzo d’autore, che in ogni pagina antica, moderna, conosciuta o sconosciuta è scrittura d’amore. I tre finalisti sono stati selezionati dopo un lungo confronto interno da parte dei giurati, composta dal Presidente di giuria Gianarturo Ferrari, il Presidente Ononrario Raffaele La Capria, il responsabile organizzativo Pasquale De Santis, i giurati Roberto Pazzi, Gaetano Cappelli, Alberto Bertoni, Lorenzo Capellini, Nadia Terranova, Mario Desiati, Marina Valenzise, Alberto Sinigaglia, Sergio Scapagnini.

Questo Premio vuole essere un tributo ad una città ricca di storia e di cultura come Matera, non a caso scelta come Capitale Europea della Cultura 2019 – afferma Vera Slepoj, presidente del Premio – Prima di oggi, non esisteva un premio letterario nazionale di letteratura e narrativa legato alla “città dei sassi”, e in un momento storico nel quale Matera è al centro della cultura a livello internazionale, è stato naturale pensare in sinergia con le istituzioni locali ad un riconoscimento che la celebri”. “Matera risorge dalla ferocia della povertà, ma rimane antropologicamente la terra del sapere – afferma la co-fondatrice del Premio e Coordinatrice del distretto turistico rurale “Le terre di Aristeo” Rosa Gentile – Questo Premio accompagna la crescita culturale del nostro territorio attraverso l’individuazione di percorsi legati ad un sistema di sviluppo sociale ed economico”.

La premiazione della prima edizione si terrà domenica 6 ottobre 2019 alle ore 19.30 presso Casa Cava a Matera. Il primo premio consiste in una pregevole opera bronzea realizzata dal maestro Gianni Cudin mentre il secondo e il terzo premio consistono in una medaglia di bronzo realizzata dallo stesso artista. Per i vincitori è previsto anche un riconoscimento in denaro. Il premio è annuale e verrà consegnato ogni anno la prima domenica di ottobre. Durante la serata di premiazione, verrà consegnato a Raffaello Mastrolonardo, autore del libro “Gente del Sud. Storia di una famiglia”, un riconoscimento speciale come miglior opera capace di celebrare la Letteratura del Sud e un ulteriore riconoscimento per la scrittura a Silvio Perrella.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*