Palazzo San Gervasio, riapre il centro di accoglienza

Il governatore Bardi ha fatto visita all’ex tabacchificio di Palazzo San Gervasio con il Prefetto di Potenza

“Sono venuto qui al centro di accoglienza per assicurarmi che venga rispettata la dignità delle persone che sono arrivate nel nostro territorio per lavorare. È fondamentale che le istituzioni vigilino e che facciano il possibile per aiutare chi versa in una condizione di difficoltà. La Regione ha reso subito disponibile il finanziamento per il buon funzionamento della struttura e sono certo quindi che tutte le istituzioni preposte faranno il possibile per garantire servizi dignitosi”.

Lo ha detto il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, che oggi ha partecipato – con il Prefetto di Potenza, Annunziato Vardè – ad un sopralluogo presso il centro di accoglienza dell’ex tabacchificio di Palazzo San Gervasio. Nel corso del sopralluogo Bardi e Vardè hanno verificato le condizioni generali del plesso, ricevendo assicurazioni sui tempi di consegna delle suppellettili. La capienza della struttura è di 350 posti letto. “Restano, naturalmente – ha proseguito il presidente – da affrontare alcune criticità, che riusciremo a superare con un’azione di collaborazione fra le varie istituzioni. La Regione Basilicata ha fatto la sua parte, confidiamo, adesso, che gli altri organi preposti vigilino sul buon andamento del tutto e sulla gestione in sicurezza della centro di accoglienza”.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*