PISTICCI: QUESTA SERA IL CONCERTO DI ALEX BRITTI CHIUDE LA 4 GIORNI DI S.ROCCO

PISTICCI.  Una somma di poco superiore alle 27000 euro appese dai devoti sulla statua di San Rocco. Il popolo di Pisticci si è comportato  bene anche quest’anno, donando oltre 3 mila euro in più delle offerte dello scorso 2018. E ciò in un periodo ancora difficile che attraversiamo con le immancabili difficoltà della vita di tutti i giorni. 27000 euro, oltre alla moneta estera, naturalmente, conteggiata a parte, a cui vanno aggiunte le 7500 euro, offerte dall’ingegnere Michele Leone (ex Presidente del Comitato) punto di riferimento di questa festa di metà agosto, di aggiudicarsi l’asta del Carro Trionfale. Inoltre, l’imprenditore Nicola Benedetto, che ha partecipato all’asta, al termine della stessa, ha offerto 1000 euro; altre offerte libere si sono registrate durante lo svolgimento della serata.  Un evento attesissimo quello di questa sera, con il cantante romano Alex Britti, che chiuderà a partire dalle ore 22, la quattro giorni di festività in onore del protettore della città. Il graditissimo ospite si esibirà nell’anfiteatro “La Salsa” dell’antico e suggestivo rione Dirupo, capace di contenere 5 – 6 mila persone senza contare quelli che occuperanno belvedere e balconate tutte intorno alla piazza. Una chiusura, degna di una grande festa come quella in onore del miracoloso santo di Montpellier, da sempre amato e onorato dalla gente pisticcese. L’evento, farà seguito ad altre interessanti iniziative legate alla quattro giorni, che ha visto  svolgere nella solennità il rito religioso legato alla festa, con le partecipate processioni di Maria Santissima del giorno 15, quella del protettore San Rocco, del giorno 16 e l’ultima in onore di San Vito, che ha chiuso il triduo. Novità eccezionale, la presenza e partecipazione della Fanfara dei Carabinieri di Napoli, salutata da simpatia e grandi ovazioni, quando ha reso onore al Monumento ai Caduti e al seguito della processione di San Rocco, nell’ultimo tratto del percorso, da piazza Umberto I° a piazza Plebiscito, dove poi è stata impegnata in uno straordinario concerto di un paio di ore, in una piazza gremita, con musica classica, operistica e, soprattutto tante conosciute canzoni napoletane, intonate simpaticamente  in coro dai numerosi presenti. In chiusura l’inno di Mameli con tutti gli applausi che meritava. Una curiosità: nell’organico della Fanfara partenopea dell’Arma, la presenza di un giovanissimo pisticcese, Vincenzo Bastiano, emozionatissimo, presentato al pubblico dalla nostra brava compaesana, la eccezionale speaker della serata, Pinuccia Sassone. Un successo anche il Carro Trionfale di ieri sera, scortato da un centinaio di cavalieri e amazzoni, un vero tocco di classe a questo spettacolo di mezzo agosto con la presenza di migliaia di forestieri con tantissimi turisti stranieri. Un discorso a parte quello per i fuochi pirotecnici di mezzanotte: la ditta Danilo Madio di Bernalda, scelta quest’anno dal comitato – naturalmente, senza togliere nulla ai bravi operatori  degli anni scorsi – ci ha regalato uno spettacolo originale in sequenze, tonalità, spazio e, soprattutto in colori. Gradimento sottolineate dalle ovazioni del pubblico. L’appuntamento è per questa sera alle ore 22 nell’anfiteatro La Salsa.

MICHELE SELVAGGI

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*