“Moles Aeterna” Moliterno, al via 23esima edizione

Gruppi folk provenienti da Costa d’Avorio, Bolivia, Polinesia Isole Marchesi, Kamchatka, Turchia,  insieme alle Maschere Cornute del Carnevale di Aliano per l’Italia, sono i protagonisti della 23^ edizione 2019 della Rassegna Internazionale del Folklore cominciato a Moliterno con serate di gala lunedì 11 e martedì 12 agosto. La Rassegna Internazionale del Folklore “MOLES AETERNA” (il nome indica l’antica torre normanna intorno alla quale nel medioevo fu costruito il castello, ora in fase di restauro da parte del comune con fondi del Ministero dei Beni Culturali, ed è anche , secondo lo storico Giacomo Racioppi, l’origine del nome del paese MOLITERNO), è organizzata dal Gruppo Folk “U CIRNICCHIU” con il Patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, della Regione Basilicata, della Provincia di Potenza e dal Comune di Moliterno, della Camera di Commercio Basilicata. La Rassegna si avvale della collaborazione del CIOFF (Conseil International des organisations de Festival de Folklore et d’Arts traditionnels) e dello IOV, organizzazioni internazionali riconosciute e patrocinate dall’ UNESCO.

La manifestazione è divenuta dal 2003 nel tempo uno degli appuntamenti estivi che maggiormente caratterizzano l’offerta turistica della Val d’Agri, poiché si inserisce fra quelli di maggiore rilevanza provinciale e regionale ed è l’unica a rappresentare la Basilicata nel circuito italiano, costituito da altri 21 festival e riconosciuta dalla sezione mondiale del C.I.O.F.F. con l’inserimento della stessa nel calendario mondiale. 

La conduzione delle serate di gala è affidata ad una coppia di nuovi volti dello spettacolo e del giornalismo lucano, Carmen IELPO, giornalista, attrice e presentatrice trasmissioni televisive, e Giuseppe LA TORRE, attore, presentatore e animatore eventi di spettacolo.

Il primo obiettivo, nell’ambito del TURISMO CULTURALE – sottolineano Nicola Melfi e Nicola Orlando, presidente e direttore organizzativo – è promuovere, attraverso “Moles Aeterna”,  l’immagine di una Regione attenta al proprio patrimonio storico, artistico ed etno–antropologico, che vuole  valorizzare le potenzialità delle tradizioni popolari lucane e sottoporre all’attenzione di altre realtà, europee ed intercontinentali, la ricchezza della musica popolare, della cultura e della civiltà contadina. In particolare favorire rapporti di collaborazione attiva con i territori regionali di maggiore evidenza culturale come Matera, Capitale Europea della Cultura, e Aliano, città di Carlo Levi con l’evento “La Luna nei Calanchi, che possono creare positive sinergie con  la Rassegna “Moles Aeterna”, riconosciuta “iniziativa di promozione  del patrimonio culturale intangibile demo-etnoantropologico”. Il Secondo obiettivo è allargare il numero dei fruitori dell’Evento. 

“La Camera di Commercio Basilicata che patrocina l’evento – sottolinea Fausto De Mare (Confcommercio) componente della Giunta Camerale –  crede nella cultura come veicolo di scambi internazionali in continuità con l’impegno profuso per Matera 2019. Il sistema camerale italiano con ben 80 Camere di Commercio estere, in sinergia con le Ambasciate e l’Ice, rappresenta lo strumento migliore di assistenza e consulenza. E questa iniziativa culturale, unitamente al patrimonio enogastronomico, paesaggistico e naturalistico contribuisce ad arricchire l’offerta turistica in Val d’Agri ed in Basilicata. Come Ente Camerale vogliamo sostenere ed accompagnare queste attività, per promuovere il settore del turismo, la voglia di fare impresa, confrontandoci con altre realtà in un mercato sempre più globale, per generare maggiore reddito ed occupazione. Sono certo – ha concluso De Mare – che la Camera di Commercio unica della Basilicata rafforzerà ogni impegno e azione a favore di tutte le attività produttive per rafforzare cultura ed imprenditoria e con esse il “ made in Italy”.

Qui la Brochure Completa

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*